L’Italia di Mancini ha trovato il rimedio al mal di gol

Italia, Mancini in conferenza stampa
Roberto Mancini, Nazionale italiana (Getty Images)

Debutto da titolare per Giacomo Raspadori in occasione della sfida dell’Italia contro la Lituania. Il Ct Mancini prova l’attaccante e pensa al futuro.

Ora tocca a lui. È il momento di Giacomo Raspadori, l’inatteso nome nella lista del Ct Mancini, entrato a far parte in sordina ma in pianta stabile del giro della Nazionale italiana. Il destino è un appuntamento che si prende il suo tempo ma non dimentica mai di arrivare. E allora in occasione della sfida contro la Lituania, l’attaccante del Sassuolo è pronto al debutto da titolare.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Italia-Lituania, Mancini sceglie Raspadori a Reggio Emilia

Giacomo Raspadori in ritiro con la Nazionale
Giacomo Raspadori, Italia (Getty Images)

La sua prima volta sarà proprio a Reggio Emilia, nello stadio di casa, per sentirsi subito a suo agio. Per il classe 2000 sarà la grande opportunità, come riferisce il ‘Corriere dello Sport’, e i numeri raccontato un gran bene: all’esordio da titolare nel Sassuolo di De Zerbi segnò, ed era la sfida contro la Lazio. Magari potrà farlo anche questa volta, confermando la buona stella del debutto.

LEGGI ANCHE >>> La scelta di Mancini che fa venire dei dubbi ad Allegri

Oltre alla necessità (tre gare in sette giorni sono davvero tante), Mancini ha deciso di optare per le rotazioni anche per comprendere la qualità degli elementi a disposizione proprio in ottica Mondiali, quindi oltre a Raspadori spazio anche a Kean e Scamacca. A ‘La Repubblica’ l’ex attaccante Marco Borriello ha promosso le scelte giovani di Mancini e sull’attaccante del Sassuolo si è sbilanciato: “Vorrei vedere di più Raspadori che è un piccolo Agüero, può essere l’ideale per Mancini”.