Locatelli fa sorridere Allegri con la nuova soluzione tattica

Locatelli in pressing
Locatelli (Getty Images)

Dopo i primi due passi falsi contro Udinese ed Empoli, la Juventus sarà obbligata alla vittoria contro il Napoli per cercare di scacciare via le paure e le critiche in questo inizio di campionato

La Juventus sarà già chiamata alla prova del nove in vista della super sfida di campionato contro il Napoli, match in programma sabato sera alle ore 18:00. Allegri dovrà fare i conti con il dubbio sudamericani e con il punto interrogativo Chiesa, fermatosi nell’ultimo allenamento con la Nazionale per un problema al flessore.

Detto questo, il tecnico bianconero potrebbe puntare sul 4-4-2 con Locatelli e Rabiot schierati in mezzo al campo, ma non è escluso che Allegri decida di puntare sul 4-3-3 con Locatelli regista e Rabiot e McKennie interni di centrocampo. Una doppia soluzione tattica che consentirà ad Allegri di poter contare su Locatelli nelle vesti di regista o mezz’ala.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Massimiliano Allegri
Massimiliano Allegri (Getty Images)

Juventus, il doppio ruolo di Locatelli e la svolta tattica

Come detto, Allegri deciderà se schierare Locatelli in posizione di mezz’ala nel 4-3-3 o interno di centrocampo in caso di schieramento a due. Una doppia variante che servirà al tecnico bianconero per capire su quale modulo puntare con forte decisione e determinazione in vista del futuro.

LEGGI ANCHE >>> Napoli, allarme stop Lobotka: dalla Slovacchia arriva una notizia

Massima attenzione anche per quel che riguarda l’aspetto offensivo. Dybala e Cuadrado potrebbero partire dalla panchina, mentre Morata partirà sicuramente titolare. Da capire se Allegri sceglierà il tridente con Bernardeschi (o Chiesa) e Kulusevski, o al fianco dell’attaccante spagnolo agirà dal primo minuto Moise Kean.