De Laurentiis al veleno: frecciata in diretta dopo la vittoria con la Juventus

Aurelio De Laurentiis in posa
Aurelio De Laurentiis (Getty Images)

Aurelio De Laurentiis non le manda a dire. Cosi il patron azzurro ha parlato nel post partita ai microfoni di Dazn, frecce alla mano. 

Una vittoria, quella del Napoli contro la Juventus, che ha già dato modo alla squadra azzurra di mostrare gli artigli. Una partita dai ritmi non particolarmente brillanti, tante assenza ed un risultato ribaltato in 90′ minuti nel segno del solito Kalidou Koulibaly, pronto a pungere la Vecchia Signora quando necessario.

E cosi il Napoli si è portato avanti rispetto alla compagine bianconera: otto punti di vantaggio non sono pochi, quando sono passate le prime tre giornate e la Juventus ha appena 1 punto in classifica. C’è da ricostruire, soprattutto dopo la partenza di Ronaldo, ma per Max Allegri il tempo può risultare tiranno. Serve far presto.

Il Napoli, nel frattempo esulta. I tifosi hanno ritrovato una squadra che ha sofferto, soprattutto nel primo tempo, ma anche in grado di rialzarsi grazie anche ai cambi giusti messi in campo da mister Spalletti.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Koulibaly e Kulusevski in Napoli-Juventus
Koulibaly e Kulusevski in Napoli-Juventus (Getty Images)

De Laurentiis, la frecciata velenosa nel post partita

A commentare la partita, nel corso del post di Dazn, ci ha pensato anche il presidente azzurro Aurelio De Laurentiis. Il patron ha cosi dato merito a Spalletti per la vittoria contro i bianconeri, ed in generale un avvio importante in campionato: “È un buon inizio, devo ringraziare Spalletti che ha organizzato una squadra dandogli gioco ed abbiamo controllato gara da inizio alla fine, senza errore potevamo vincere 2 a 0″.

LEGGI ANCHE >>> Koulibaly la ribalta e condanna la Juventus: Allegri sconfitto al Maradona

Una frecciata, nemmeno cosi nascosta, a quella che è stata l’esperienza con il precedente allenatore, Rino Gattuso: “Gli entusiasmi si devono avere e condividere, ovviamente ho scelto Spalletti perché è un uomo ordinato e diligenti che sa gestire le cose con fermezza, per adesso non ho davvero nulla da dire. È una persona che non si offende, non ha fantasmi nel suo ego, è un uomo felice ed appagato come molti altri invece non sono, mi dispiace per loro”.

Poi, tanto per non farsi mancare nulla, De Laurentiis ha detto la sua anche sul prossimo impegno di Europa League contro il Leicester, mandando un altra frecciata, stavolta al presidente Boris Johnson: “È tutto da vedere, noi combattiamo contro il Covid e contro le istituzioni nazionali e del calcio. A me fa piacere giocare contro un club come il Leicester, ma dobbiamo far si che Boris Johnson ci accetti, non possiamo giocare senza Ospina e Osimhen, la nostra fortuna è che si gioca Giovedi e c’è tempo per risolvere”.