I tifosi contestano la Juventus, ma il pareggio con il Milan non c’entra

Agnelli eed John Elkann parlano
Andrea Agnelli e John Elkann (Getty Images)

E’ crisi per la Juventus che ha solo due punti dopo quattro giornate di campionato. Ieri c’è stata anche una contestazione per la società.

La Juventus è terzultima in classifica dopo quattro giornate di campionato. I bianconeri distano dalla vetta della classifica, occupata da Inter e Milan in attesa della gara del Napoli di questa sera, già ben 8 punti. Vedere la squadra juventina in quella posizione di certo è una novità per il calcio italiano.

La svolta non c’è stata neanche nella partita di ieri sera contro il Milan che è terminata 1-1. La squadra di Allegri ha giocato bene il primo tempo, ma poi è calata vistosamente nella ripresa ed i rossoneri hanno pareggiato con merito grazie. L’aspetto evidente è che il team piemontese non ha un’identità precisa. Ci sono tante critiche anche per la società.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Tifosi all'Allianz Stadium
Allianz Stadium (Getty Images)

Juventus, contestazione dei tifosi per la mancanza di rapporti con la società

Come quanto riportato da ‘Tuttosport, durante la gara contro il Milan un centinaio di tifosi ha contestato il presidente Agnelli. Il quotidiano sportivo afferma che il motivo delle critiche mosse al presidente ed alla dirigenza non sono per i risultati deludenti della squadra, ma per il rapporto ormai inesistente tra la società e gli utras bianconeri.

LEGGI ANCHE >>> “Non vincono neanche a scopa”: la pungente difesa di Allegri

Alle spalle della Curva Sud dell’Allianz, prima della gara, è apparso uno striscione che recitava: “Agnelli, Nedved e Pairetto senza onore e dignità per questa società. La gente come noi non molla mai!!!’. Alberto Pairetto è proprio il dirigente della Juventus che ha il ruolo di curare i rapporti tra tifosi e società.