Italiane spacciate in Champions: Matthaus boccia pure la “sua” Inter

Matthaus sicuro
Lothar Matthaus (Getty Images)

Matthaus presente ai “Giacinto Facchetti Awards” ha indicato l’Inter tra le favorite per lo scudetto ma ha bocciato le italiane in Champions

Si è svolto ieri sera a Milano l’evento “Giacinto Facchetti Awards”. Molti personaggi noti sono stati presenti alla kermesse e hanno anche ricevuto dei premi. Tra gli ospiti pure Lothar Matthaus che nell’Inter ha giocato per quattro stagioni tra il 1988 e il 1992. Nel corso della sua carriera, l’ex calciatore tedesco ha vestito pure le maglie di Borussia Monchengladbach, Bayern Monaco e New York Metro Stars. I microfoni delle varie testate lo hanno quindi fermato per raccogliere alcune sue impressioni sulla squadra di Simone Inzaghi, sulla Serie A e sulla corsa per la Champions League.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Ronaldo con la maglia del Manchester United
Ronaldo (GettyImages)

Inter, Matthaus: “Inter favorita se gioca come con il Real, in Champions le italiane non sono candidate alla vittoria”

Lothar Mattheus ha dimostrato di non aver dimenticato l’italiano. Il tedesco se l’è cavata abbastanza bene con la nostra lingua ed è stato categorico su Lautaro Martinez, l’attaccante dell’Inter che occupa la maglia numero 10, quella che ha indossato durante il suo percorso nerazzurro tra la fine degli anni Ottanta e gli inizi del Novanta: “Martinez è un grande giocatore, gioca molto bene e segna tanti gol importanti. Ritengo che la maglia numero dieci sia in buone mani”.

Per lui, l’Inter è tra le favorite: “Non è semplice indicare una favorita per lo scudetto dopo sole quattro giornate. Non è possibile dire chi lo sia tra Inter, Napoli, Milan e Roma. Se i nerazzurri giocano come hanno fatto nella prima ora contro il Real Madrid sono certamente ancora i favoriti”.

E poi sulla corsa alla Champions League: “Non vedo le formazioni italiane come candidate a vincere la competizione sebbene siano buone squadre. Secondo me può vincerla una delle quattro inglesi perché sono tutte molto forti. Oltre a loro vedo bene anche il Bayern Monaco e forse una francese”. Il riferimento dovrebbe essere naturalmente al Psg.

Infine, su Cristiano Ronaldo: “Approvo la sua scelta. Secondo me è stata una decisione giusta. Ha lasciato la Juventus per giocare nel migliore campionato, la Premier League. Ha segnato 4 gol in 3 partite, io lo capisco. Ha fatto bene”.

LEGGI ANCHE >>> “E’ un mistero”: la scelta di Allegri che l’ex Juventus non si spiega

Tra i premiati al “Giacinto Facchetti Awards” anche il CEO Corporate dell’Inter Alessandro Antonello nella sezione “dirigenti sportivi” mentre per quella “campioni” riconoscimento all’attuale allenatore della Primavera nerazzurra Cristian Chivu, uno degli eroi del ‘Triplete’ lasciato in eredità da José Mourinho.
Gli ‘Elites’ sono invece risultati i migliori Youtuber italiani per il settore calcistico.