Moggi anticipa il destino della Juventus. E ai tifosi bianconeri non piacerà

moggi
Luciano Moggi (Getty Images)

Dall’exploit del Napoli al calo della Juventus, passando per l’Inter ancora favorita: Luciano Moggi in esclusiva a SerieAnews.com

Dieci punti rifilati alla Juventus e primato della vetta a punteggio pieno: sono bastate quattro giornate al Napoli per lanciare un segnale chiaro al campionato e alle altre big della Serie A. “Spalletti è un ottimo allenatore e si vede che ha trovato anche un buona squadra”: commenta Luciano Moggi, ex DG di Napoli e Juventus, che ai microfoni di SerieAnews.com, ha analizzato questo avvio di campionato e la stagione che sarà.

“Se gli azzurri sono primi in classifica, non è una sorpresa – riprende l’ex plenipotenziario bianconero – Lo meritano, anche se essere in vetta adesso conta poco. Di certo il Napoli sarà una delle squadre che competerà fino alla fine per lo Scudetto”. Scudetto che, però, appartiene all’Inter, squadra che Moggi continua a vedere come favorita assoluta: “Hanno tutto per ripetere la stagione dello scorso anno”.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

La Juventus esulta dopo un gol
Juventus (Getty Images)

LEGGI ANCHE >>> “Rispettate Keylor”: Donnarumma, arriva anche il commento di Buffon

Allegri, la Juventus e lo ‘spauracchio’ Europa League: le parole di Moggi a SerieAnews.com

Di qui, con Moggi ci spostiamo sulla Juventus e sul momento di crisi dei bianconeri: “In questo momento è in fase di ricostruzione. Non finirà certo così. Se guardate il calcio com’è strano, la gara col Napoli era una gara da 0-0. È anche questione di episodi più o meno favorevoli. Poi che la Juventus, ad oggi, non sia più una squadra competitiva, non ci sono dubbi. Ed è una fase normale di riorganizzazione dopo gli ultimi addii”.

Eppure, erano in molti a dare la Juventus come principale antagonista dell’Inter, per la lotta allo Scudetto: “Ma chi? Forse quelli che non capiscono nulla di calcio… – ironizza Moggi, stuzzicato dalla nostra domanda – Il problema della Juventus è un problema che appartiene al presente, soprattutto dopo l’addio di Ronaldo. Sicuramente i bianconeri termineranno quinti o sesti. Magari lotteranno anche per il quarto posto, però chi la pronostica per la vittoria del campionato sbaglia”.

Insomma, per Moggi chi dà la Juventus per favorita sbaglia come chi maligna su un possibile esonero di Massimiliano Allegri: “È stato preso per ricostruire l’ambiente e la squadra. Lui sa benissimo per cosa è venuto e la Juve sa benissimo per cosa lo ha richiamato”.