Milan, Rebic scala le gerarchie e complica i piani di Pioli e Giroud

Rebic esulta dopo il gol alla Juventus
Rebic (GettyImages)

Rebic è pronto a riprendersi il Milan in vista del proseguimento della stagione. Dopo le prime partite leggermente a corrente alternata, il croato è pronto a scalare le gerarchie dell’attacco rossonero

Dopo il gol del pareggio contro la Juventus, Rebic è pronto a scalare le marce in maniera definitiva per cercare di convincere Pioli a puntare forte su di lui anche in vista del proseguimento della stagione con i ritorni di Giroud e Ibrahimovic. Ballottaggio agguerrito, ma non di certo scontato.

Pioli ha confermato la grande fiducia in Rebic, soprattutto per via della sua grande adattabilità tattica e spirito di sacrificio. Con il ritorno di Giroud e Ibrahimovic, Rebic potrebbe essere dirottato nella vecchia posizione di esterno sinistro, anche se non è così scontato, quindi occhio a dare tutto per scontato.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Pioli urla Milan
Stefano Pioli (Getty Images)

Rebic si riprende il Milan: il nuovo ballottaggio con Giroud e Ibrahimovic

Il ritorno di Ibrahimovic, come detto, potrebbe spingere Pioli a dirottare Rebic a sinistra per non perdere la sua freschezza atletica e cattiveria agonista. Qualora fosse Giroud a ritornare in campo prima di Ibrahimovic, non è escluso che Pioli possa valutare l’esclusione del francese dall’undici titolare con la conferma di Rebic centravanti e Leao esterno sinistro, tema tattico che sarà confermato dal tecnico rossonero anche in vista della 5^ giornata contro il Venezia.

LEGGI ANCHE >>> Caso Maignan, la reazione ufficiale di Milan e Juventus

Milan-Venezia probabili formazioni: Rebic ancora titolare

MILAN (4-2-3-1): Maignan; Kalulu, Tomori, Romagnoli, Theo Hernandez; Kessié, Tonali; Florenzi, Brahim Diaz, Leao; Rebic.

VENEZIA (4-3-3): Maenpaa; Mazzocchi, Caldara, Ceccaroni, Molinaro; Crnigoj, Vacca, Busio; Aramu, Henry, Johnsen.