Il nuovo modulo di Allegri trasforma la Juventus contro lo Spezia

Juventus, Max Allegri a bordocampo
Max Allegri, Juventus (Getty Images)

Il nuovo modulo di Allegri potrebbe proiettare la Juventus su un 4-4-2 atipico a trazione anteriore soprattutto sulla fascia destra. Chiesa ritornerà titolare, mentre a sinistra agirà Rabiot

La Juventus è pronta a ingranare le marce in vista dell’imminente sfida di campionato contro lo Spezia. Bianconeri terzultimi in classifica e ancora a secco di vittorie. Allegri proverà a spronare i suoi giocatori già dall’imminente sfida contro i liguri per cercare si smuovere le acque e riacquistare fiducia dopo una prima parte di stagione a dir poco deludente.

Chiesa sarà confermato titolare sulla destra, mentre a sinistra potrebbe agire uno tra Rabiot e McKennie, di fatto non sarà un 4-4-2 totalmente in linea. Contro lo Spezia non ci sarà Chiellini, fermo ai box perchè non al meglio.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Allegri strilla
Allegri (GettyImages)

Il modulo di Allegri, 4-4-2 atipico: Chiesa e Cuadrado mai insieme?

La sensazione è che Allegri, sia contro lo Spezia, sia in vista del proseguimento della stagione, difficilmente si affiderà a Cuadrado e Chiesa contemporaneamente, soprattutto per una questione di equilibrio. Questo ciò che il tecnico bianconero ha fatto trapelare nelle scorse conferenze stampa, specificando che l’assetto bianconero non sarà totalmente in linea, ma leggermente “storto”. Ecco perchè, come detto, Cuadrado e Chiesa, per via delle loro caratteristiche offensive, difficilmente scenderanno in campo dal primo minuto contemporaneamente, salvo, ovviamente nuove idee e intuizioni di Allegri.

LEGGI ANCHE >>> Caso Maignan, la reazione ufficiale di Milan e Juventus

Spezia-Juventus, le probabili formazioni della 5^ giornata: fuori Chiellini

SPEZIA (4-3-3): Zoet; Amian, Nikolaou, Hristov, Ferrer; Maggiore, Bourabia, Bastoni; Verde, Manaj, Gyasi.

JUVENTUS (4-4-2): Szczesny; Danilo, Bonucci, de Ligt, Alex Sandro; Chiesa, Bentancur, Locatelli, McKennie; Dybala, Kean.