Mourinho è pronto a “sfidare la legge” per Pellegrini: annuncio in diretta

Mourinho urla in panchina
Mourinho (Getty Images)

Dopo la vittoria sofferta contro l’Udinese, Mourinho analizzo la partita ai microfoni di DAZN: le dichiarazioni del tecnico della Roma

Vittoria con sofferenza, ma pur sempre tre punti che fanno comodo alla Roma, soprattutto dopo lo scivolone di Verona. “Dopo una sconfitta, si fa sempre difficoltà – ha spiegato Mourinho ai microfoni di DAZN, nell’immediato post-gara – Nei primi 35′ abbiamo giocato la miglior gara del campionato, con grande qualità. Nel primo tempo avevamo la partita in tasca, nel secondo, invece, abbiamo perso un po’ il polso. Siamo sempre stati squadra, però, sino al novantesimo. La squadra si è unita e ha saputo chiudere tutti gli spazi”.

Poi Mou si sposta sul rosso a Pellegrini e sulla sua squalifica, in vista del Derby di domenica: “Non conosco i meccanismi legali nel calcio italiano, ma voglio conoscerli. Se c’è un modo per farlo giocare domenica, dobbiamo provarci in tutti i modi (in Italia, l’ordinamento sportivo dispone automaticamente della squalifica dopo l’espulsione ed è impugnabile solo dai due giorni in su, ndr). Non credo ci sia una sola persona che possa dire giusta la sua seconda ammonizione”.

Di qui, Mourinho si sposta sul percorso di crescita della sua Roma: “Occorre tempo per far crescere definitivamente questa squadra. Ad oggi sono concentrato sul far maturare i giocatori, a livello organizzativo il club lavora benissimo. Io posso solo dare il mio contributo e la mia esperienza, ma abbiamo bisogno di quel qualcosa in più, che solo il tempo porterà”.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Mourinho che allena
Mourinho (Getty Images)

LEGGI ANCHE >>> DAZN nel caos: annunciato un nuovo ‘rimborso’ per gli abbonati

Mourinho tra mercato e la ‘stoccata’ a Calafiori: le parole del portoghese

Quel qualcosa in più, però, che potrebbe essere portato dal mercato: “Anche questa dirigenza ha bisogno di tempo, solo un pazzo non si preoccuperebbe del futuro – punge Mourinho, che poi aggiunge – In Europa abbiamo tanti esempi di gestioni simili. Questo club deve essere sostenibile e la presidenza lavora per questo. Anche i tifosi devono rimodulare le loro aspettative, ma oggi ho già sentito tutto l’appoggio della gente giallorossa. Per me, questo significa tanto. Dobbiamo continuare su questa strada, con i nostri limiti e le nostre qualità”.

Infine, Mourinho sprona il giovane Calafiori, candidato titolare per il Derby: “Ha giocato molto bene, meglio rispetto all’ultima partita. Oggi ha rischiato di più e servito l’assist. Deve avere più fiducia in sé stesso e nel suo corpo, non deve spaventarsi e chiedere il cambio alla prima sensazione negativa. Deve essere più uomo, ma crescerà. Ha un grande cuore ed è un giallorosso vero da quando è bambino”.