“Poi la magia finisce”: l’avvertimento del Milan al Psg

Messi Psg
Al Khelaifi Messi (Getty Images)

L’amministratore delegato del Milan Ivan Gazidis ha attaccato il Psg per le recenti troppe spese realizzate in estate. 

Negli ultimi anni l’Uefa ha instaurato un processo noto come il Fairplay finanziario per salvaguardare i club e regolare gli investimenti nel mondo del calciomercato. A causa di questo procedimento in Italia sono stati penalizzati club come Inter, Milan e Roma ed ancora oggi il Fairplay genera polemiche. Nell’ultima sessione di calciomercato il Psg ha investito molto acquistando diversi top mondiali e mettendo cosi in cattiva luce il ruolo dei Fairplay finanziario in Europa.

L’amministratore delegato del Milan Ivan Gazidis ha discusso riguardo questo processo realizzato dall’Uefa ed ha lanciato una frecciata non troppo velata al Psg, club che in estate gli ha soffiato a parametro zero l’estremo portiere italiano Gianluigi Donnarumma.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Gazidis Milan
Gazidis (Getty Images)

Il duro attacco di Gazidis nei confronti del Psg

Intervenuto ai microfoni del Corriere della Sera Gazidis ha avuto parole importanti per il Milan e per certi versi sul Psg. Il dirigente rossonero ha iniziato: “Siamo stati tra le poche squadre al mondo a poter investire in estate e possiamo guardare con serenità al futuro. Il Milan sta crescendo dal punto di vista economico e la gente sta tornando ad essere orgogliosa di essere milanista. Quello che conta è costruire questo senso di appartenenza”

LEGGI ANCHE >>> “Meglio Cragno”, Donnarumma alla Juve? Tifosi bianconeri divisi

Riguardo il club francese Gazidis non ha disdegnato una stoccata: “Il calcio non ha più i proprietari benefattori di una volta. È un modello che è cambiato 30 anni fa, con l’arrivo del denaro dei diritti tv: tanti soldi, nessun controllo dei costi. È facile apparire creando una squadra senza badare a spese, ma quando la magia finisce poi arrivano i problemi. Perché non si può spendere per sempre”.