“Agnelli e Allegri potrebbero sentirsi male”: la mossa di ADL ha spiazzato la Juve

De Laurentiis sorridente
Aurelio De Laurentiis (Getty Images)

Anguissa ha permesso al Napoli di trovare solidità ed equilibrio a basso costo, un’idea di mercato sfuggita alla Juventus di Andrea Agnelli

Il Napoli ha cominciato la stagione a razzo. La squadra di Luciano Spalletti sta convincendo tutti: pratica un bel gioco ed è molto sicura a centrocampo. La mano del tecnico di Certaldo è evidente e Aurelio De Laurentiis conserva l’ottimismo. Il campionato è ancora lungo ma la mossa di mercato effettuata a centrocampo si sta rivelando molto interessante. L’arrivo di Anguissa non ha comportato grosse spese agli azzurri che ora si stanno godendo un calciatore in grado di garantire quell’equilibrio di cui i partenopei avevano bisogno per superare anche la trasferte più insidiose.
Tutto sotto gli occhi della Juventus, che a La Spezia è riuscita a vincere la sua prima partita in campionato e in questo momento rincorre le battistrada. Il ‘Corriere dello Sport’ si è soffermato proprio su Anguissa per alimentare le perplessità del club bianconero.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Anguissa divertito
Anguissa (Getty Images)

Napoli, un tesoro chiamato Anguissa ma non ditelo alla Juventus di Agnelli e Allegri

Il nuovo oro di Napoli si chiama Zambo Anguissa. Il centrocampista si è preso subito un posto di rilievo nello scacchiere tattico di Luciano Spalletti. E per prenderlo – come ha spiegato il ‘Corriere dello Sport’ – il Napoli non ha dovuto fare nessuna follia. I partenopei infatti hanno pagato al Fulham 500 mila euro per il prestito. A questa cifra va poi aggiunto l’ingaggio di 1milione 750mila euro poiché l’altra parte la paga il club inglese. Con meno di 2milioni e mezzo dunque il Napoli ha saputo garantirsi un’opzione affidabile in mediana.
E pensare che la Juventus è schiava di grossi problemi in mediana avendo sul groppone calciatori del calibro di Rabiot, McKennie, Bentancur e Ramsey. Tutti calciatori con ingaggi pesanti ma che non hanno ancora permesso ai bianconeri di Allegri di compiere il salto di qualità. La comparazione dei numeri non fa sicuramente felice il tecnico ma anche gli azionisti del club juventino che stanno accusando grosse perdite a causa dell’impatto generato da questi calciatori sul bilancio.

LEGGI ANCHE >>> “È una buffonata assurda, torneo da abolire”: scoppia la polemica in diretta tv

E se da un lato c’è una piazza che ha fatto il pieno d’entusiasmo nelle prime cinque giornate, in cui sono arrivati 15 punti (unica a bottino pieno), dall’altro ce n’è un’altra che anche con lo Spezia ha fatto fatica ad imporsi e nonostante ciò ha palesato delle difficoltà oggettive. Inoltre è a -10 dalla testa della classifica. No, non ditelo ad Allegri e ad Agnelli quanto è costato Zambo Anguissa, l’oro di Napoli.