Chiesa trascina e decide: la Juventus fa l’impresa contro il Chelsea

Chiesa esulta per il gol
Chiesa (Getty Images)

Triplice fischio all’Allianz Stadium di Torino: il match di Champions League tra la Juventus di Allegri ed il Chelsea termina 1-0

Che sarebbe stata una serata dalle mille emozioni, lo si doveva intuire dalle scelte di formazioni di Max Allegri. Senza Dybala e Morata, il tecnico livornese ha sorpreso tutti schierando Bernardeschi come ‘falso nueve’ del proprio 4-3-3 e lasciando in panchina l’unico centravanti a disposizione, Moise Kean.

E il primo tempo dà subito ragione al trainer bianconero. La Juventus non solo tiene testa al Chelsea, ma riesce anche a fare male con le ripartenze degli ex Fiorentina, Chiesa e Bernardeschi. Nonostante il palleggio più solido e continuo dei ‘Blues’, sono i bianconeri a creare le migliori occasioni dei primi 45′. Su tutti, il diagonale di Federico Chiesa, su un pallone giocato male dalla retroguardia inglese.

Insomma, prove generali di vantaggio per l’esterno della Nazionale e per la sua Juventus. Al rientro dagli spogliatoi, bastano venti secondi a Bernardeschi e a Chiesa per confezionare la rete dell’1-0, che fulminano con pochi tocchi la difesa del Chelsea e l’estremo difensore Mendy. Una rete che quasi viene bissata dallo stesso Bernardeschi, che manda alto un buon suggerimento piovutogli dalla fascia destra.

Dopo il vantaggio bianconero, però, la formazione di Tuchel si sveglia e alza il proprio baricentro per evitare lo scivolone europeo. E complice anche la stanchezza e l’artiglieria pesante inserita dai Blues, la Juventus è costretta ad arretrare la propria posizione in campo e serrare i ranghi. Al 65′ e al 77′ Allegri tira fuori Bernardeschi e Chiesa (standing ovation per entrambi) e rimpolpa il proprio 4-4-2, stringendo il più possibile il raggio d’azione del Chelsea.

All’82’, la vera grande occasione per gli inglesi: Lukaku fa perno su Bonucci e riesce a presentarsi dinanzi a Szczesny. Il sinistro dell’ex Inter, però, finisce in curva, per la disperazione del Chelsea e per la felicità della Juventus. Di qui, Allegri mette dentro l’esperienza di Chiellini, per un Bentancur ormai stravolto dalla fatica. E i bianconeri tengono botta fino al triplice fischio (con il brivido Haverts al 94′), portando a casa tre punti che sanno di impresa. Tre punti che significano, soprattutto, terza vittoria di fila per la Juventus e primato solitario nel girone H.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Juventus esulta per il gol
Juventus (Getty Images)

LEGGI ANCHE >>> Nedved non ci sta e bacchetta tutti in TV: “Così non va bene”

Champions League, Juventus-Chelsea 1-0: i marcatori e la classifica

JUVENTUS-CHELSEA 1-0
46′ Chiesa (J)

CLASSIFICA GIRONE H: Juventus 6, Chelsea 3, Zenit 3, Malmo 0