“Ho pensato di smettere”: la sorprendente rivelazione di Chiesa

Chiesa pensieroso
Chiesa (GettyImages)

L’attaccante della Juventus e della Nazionale Chiesa si è confidato con il ‘Daily Telegraph’ rivelando di aver pensado di smettere in passato

Prima del match di Champions League tra Juventus e Chelsea, Federico Chiesa si è concesso al ‘Daily Telegraph’ rivelando un clamoroso retroscena. L’esterno bianconero è stato uno dei grandi protagonisti della vittoria dell’Italia all’Europeo e prima dell’uscita dal campo, nella finale con l’Inghilterra, ha messo in difficoltà la squadra di Southgate. Motivo per cui gli inglesi se lo ricordano bene e forse anche per questo motivo hanno scelto lui per parlare prima del big match di Champions tra le due squadre. Un modo per esorcizzare la paura.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Uno scatto di Chiesa
Chiesa (Getty Images)

Juventus, la rivelazione di Chiesa: “Sono stato sul punto di smettere, la mia famiglia mi ha spinto ad andare avanti”

L’attaccante bianconero si è raccontato al ‘Daily Telegraph’. “Quando sono arrivato alla Juventus sono stato felicissimo. La mentalità dei bianconeri è vincente ed è fantastico questo aspetto. Il fatto di aver vinto l’Europeo con l’Italia mi dà ancora maggiori motivazioni a vincere di più nella mia carriera. Ho soltanto 23 anni ma sono consapevole di voler raggiungere quanti più successi possibili sia con l’Italia che con la Juventus“.

L’avvio della stagione però non è stato positivo: “Non è sicuramente adeguato agli standard della Juventus del passato. A livello personale sono consapevole di avere maggiore responsabilità e pressione. Non soltanto nei miei confronti ma anche in quella dei miei compagni. E’ quello per cui lavoriamo ogni giorno, ottenere di più. In bianconero esiste una straordinaria esigenza e questo mi piace”.

L’aneddoto più curioso rivelato al media inglese risale agli anni del settore giovanile della Fiorentina: “”Non giocavo e ho pensato di smettere e provare a fare altro. Con l’aiuto della mia famiglia però alla fine ho deciso di allenarmi in maniera ancora più dura per far crescere il mio corpo perché ero molto piccolo e magro e quindi a 14 anni facevo fatica contro i miei coetanei e spesso non giocavo”.

LEGGI ANCHE >>> Rinnovo o addio, i due segnali che anticipano il futuro di Insigne

In questo avvio di stagione, Chiesa è stato schierato dall’inizio in campionato da Massimiliano Allegri soltanto in tre circostanze su cinque (ha saltato la sfida con il Napoli a causa di un problema fisico). Finora un solo gol segnato, contro lo Spezia e qualche piccola critica ricevuta. Oltre alle indiscrezioni su alcuni piccoli dissapori con il tecnico livornese.