“É una cosa fuori dal mondo”: Sarri, che accusa alla Serie A

Lazio, Maurizio Sarri in conferenza stampa
Maurizio Sarri, Lazio (Getty Images)

Maurizio Sarri, allenatore della Lazio, ha presentato la sfida contro la Lokomotiv Mosca, lamentandosi del calendario stabilito dalla Lega di Serie A. 

La rigidità dei calendari calcistici, che concentrano in una stessa settimana per svariate necessità diversi eventi, comincia a farsi sentire. I club di alta classifica devono diversi tra campionato, Champions o Europa League e a breve ci sarà un’altra pausa Nazionali, oltre ai sporadici turni infrasettimanali. Di ciò si è lamentato Maurizio Sarri, allenatore della Lazio.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Lazio, Sarri si lamenta sul calendario della Lega di Serie A

Lazio, Sarri in tribuna contro il Cagliari
Maurizio Sarri, Lazio (Getty Images)

In occasione della conferenza stampa di presentazione della sfida internazionale contro la Lokomotiv Mosca, in programma giovedì sera alle 21:00, il tecnico toscano ha espresso le sue perplessità per un’organizzazione che rivedrà la Lazio in campo domenica alle 12:30 per la gara contro il Bologna: “La Lega ci ha messo una partita di Serie A a 61 ore dalla fine di una gara di Europa League, è un qualcosa fuori dal mondo ma bisogna adeguarsi”.

LEGGI ANCHE >>> “Infortunio cronico”: Pioli spaventa i tifosi del Milan sul suo top

Sarri è poi brevemente ritornato su alcuni episodi chiave del derby vinto contro la Roma: “Leiva non ha fatto fallo, al massimo l’ha subito. Per quanto riguarda il rigore nel primo tempo, Zaniolo era in fuorigioco. Non poteva esserci. Poi il rigore nel secondo tempo l’hanno visto soltanto l’arbitro e il VAR… in due giorni non ho visto il contatto. Se c’è, è Zaniolo che prende Akpa. Ma non mi interessa, i punti li abbiamo fatti e dobbiamo pensare al futuro. Una stagione non deve basarsi su un derby, per quanto sia importante”.