“Lo farò ancora più strano”: dopo la bottiglia Destro ci ha preso gusto

Destro esulta Genoa
Mattia Destro (Getty Images)

Mattia Destro si racconta in un’intervista a ‘La Gazzetta dello Sport’ e parla del momento che sta vivendo in questa stagione di Serie A.

Mattia Destro ha rilasciato un’intervista a ‘La Gazzetta dello Sport’ in cui si è raccontato, parlando del momento che sta vivendo in Serie A ma anche di quelli che sono i suoi obiettivi per il futuro. Si dichiara contento della nuova proprietà americana e del nuovo punto di partenza per il suo Genoa che, sul finire della sessione estiva del calciomercato, stava per salutare. Ma ha parlato anche della Nazionale Italiana e del sogno che ha di poter giocare con essa: “La massima ambizione di ogni calciatore è arrivare o tornare in Nazionale. Io mai ho abbandonato quest’idea“.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Destro esulta Genoa
Mattia Destro (Getty Images)

La nuova proprietà del Genoa, il rapporto con Ballardini e la ricerca del gol ancora più strano: le dichiarazioni di Destro

Questo il pensiero di Destro sul suo allenatore Ballardini e sulla nuova proprietà americana che ha acquisito il Genoa: “Ballardini ha creduto in me, dandomi la possibilità di giocare con continuità: fondamentale. I nuovi proprietari? Ho percepito nella nuova proprietà grande calore. E poi avere ritrovato al Ferraris i nostri tifosi ha un enorme significato”.

LEGGI ANCHE >>> Dazn o Sky? Dove vedere le partite di Lazio, Napoli e Roma

Ha infine parlato del gol segnato avendo in mano una bottiglia d’acqua contro il Verona e del prossimo che vorrebbe mettere a segno in un modo ancora più strano: “Mi sono reso conto che in quel momento avevo una bottiglietta d’acqua in mano, ma realmente facevo fatica a capire dove avrei potuto buttarla. Avevo chiesto di bere alla panchina, mentre il gioco s’era spostato nella nostra metà campo. Poi, però, è ripartito all’improvviso e mi sono detto: ‘Buttarla in campo, no’. Allora l’ho tenuta in mano e in un attimo il gioco s’è spostato sul nostro fronte d’attacco e così sono andato a far gol tenendola con me. Il prossimo gol? Senza scarpa lo potrei fare, ma penserò a qualcosa di ancora più strano.”