Arriva la svolta: Insigne, in corso l’incontro che può cambiare il futuro

L'agente di Lorenzo Insigne all'esterno dell'Hotel Britannique
Vincenzo Pisacane, agent e di Lorenzo Insigne

L’agente di Lorenzo Insigne, Vincenzo Pisacane, è a pranzo presso l’Hotel Britannique con il presidente del Napoli, Aurelio De Laurentiis, per parlare del rinnovo del capitano.

Rilassato, concentrato, convinto. È apparso così Lorenzo Insigne, capitano del Napoli, in conferenza stampa alla vigilia dell’impegno di Europa League contro lo Spartak Mosca. Una versione matura e sincera dell’attaccante, il quale ha parlato della situazione del contratto in scadenza con la più trasparente delle dichiarazioni: “Ho ancora un altro anno di contratto e voglio restare concentrato su quello. Ci sono il mio agente e il presidente che si sono già incontrati ma sono cose di cui parleranno loro”.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Napoli: rinnovo Insigne, l’agente a pranzo con De Laurentiis

Insigne in Napoli-Cagliari
Lorenzo Insigne, Napoli-Cagliari (Getty Images)

Insigne è stato molto diretto e ciò ha sorpreso. Il capitano ha parlato di discorsi tra il suo entourage e la presidenza, e ciò rappresenta un punto di svolta e di avvicinamento importante rispetto ai presupposti estivi. Durante l’ultima sessione di calciomercato pareva esserci gelo e silenzio, con le parti che non avevano mai provato a trovare un punto d’incontro. Tutto sta cambiando.

LEGGI ANCHE >>> L’esaltazione dell’anti-calcio: Allegri è il manifesto di un fallimento

Una prima chiacchierata c’è stata in tribuna prima di Napoli-Juventus. Nella circostanza De Laurentiis incontrò l’agente Vincenzo Piscane e ci fu uno scambio di battute. Quest’oggi la trama si fa più concreta. Il procuratore è stato intercettato all’esterno dell’Hotel Britannique, dove il Napoli alloggia a poche ore dal match contro lo Spartak Mosca, e ha dichiarato brevemente a ‘Calciomercato.it’: “C’è un pranzo”. Un pranzo chiaramente con il patron De Laurentiis, giunto presso l’albergo circa dieci minuti prima dell’agente di Insigne proprio per il summit sul futuro del capitano. Le parti cominciano a lavorare per accorciare le distanze.