L’Atalanta ci prova, ma il Milan non si fa beffare: i rossoneri espugnano il Gewiss

Pioli Milan urla
Stefano Pioli (Getty Images)

Termina con il risultato finale di 2-3 tra Atalanta e Milan: Calabria, Tonali e Leao portano in alto il Diavolo e fermano la Dea.

Il Milan parte fortissimo in ‘casa’ dell’Atalanta. Dopo appena 28 secondi, Davide Calabria porta in vantaggio i rossoneri ed esplode di gioia. Musso respinge il primo tiro del terzino destro, ma nulla ha potuto sul secondo che è finito in rete.

Non solo Calabria, perché il gol lo trovano anche Tonali e Leao, blindando il risultato che ha portato la squadra alla vittoria. Ci ha provato fino all’ultimo l’Atalanta, soprattutto dopo il rigore tirato e segnato da Zapata. A nulla, però, è servito il gol segnato dall’ex Pasalic al 94′.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Milan festeggia
Atalanta-Milan (Getty Images)

Il Milan ferma l’Atalanta e festeggia un’altra vittoria conquistata in Serie A

Un Diavolo straripante espugna il Gewiss Stadium. Nulla ha potuto l’Atalanta che ci ha comunque provato fino alla fine, senza arrendersi. La apre Davide Calabria, la porta avanti Sandro Tonali segnando al 43′ e la chiude Rafael Leao con un missile lanciato nella porta di Musso al 78′, su assist di Theo Hernandez.

LEGGI ANCHE >>> La Roma trema: “È andato via dal campo zoppicando”

Al 86′ Messias tocca con la mano nella propria area e per la Dea arriva il calcio di rigore. Non sbaglia e segna Duvan Zapata. Al 94′, è arrivato anche un ultimo guizzo dei nerazzurri che, con l’ex rossonero Pasalic, trovano il gol del 2-3. Il Milan guadagna così, nonostante tutto, tre punti fondamentali in Serie A.