Juventus, la ‘tragica’ profezia di Ciccio Graziani sul campionato

Graziani che alza la Champions
Graziani (Getty Images)

Dalla sfida Napoli-Milano per lo Scudetto, al caso Vlahovic: Ciccio Graziani in esclusiva ai microfoni di SerieAnews.com

Sette giornate di campionato e la Serie A, al momento, sembra tornata ai ruggenti ruggenti anni ’80: “E menomale, speriamo sia davvero così”, spiega in esclusiva a SerieAnews.com, un totem del calcio italiano come Ciccio Graziani, facendo riferimento alla lotta Scudetto tra il Napoli e le due milanesi.

“Anche perché vedere sempre lo stesso pullman in giro per la città di Torino, ci aveva un po’ stufato – prosegue con il sorriso Graziani – È bello vedere che, oggi,  ci sono almeno tre società a lottare. E per me, sarà una di queste tre a vincere lo Scudetto, una tra Napoli, Milan ed Inter. Gli azzurri poi sono la squadra che gioca meglio di tutte. Sarà un bellissimo campionato, equilibrato e pieno di colpi di scena”.

E la JuventusCiccio Graziani dove la collocherebbe? “Farà fatica ad arrivare tra le prime quattro, almeno per me. L’anno scorso si è qualificata in Champions anche e soprattutto per i demeriti del Napoli. E ora, mancando Cristiano Ronaldo, la Juventus si è indebolita. Non è più forte di quella della passata stagione, al netto di miracoli da parte di Allegri“.

Da ex leggenda dei giallorossi, poi, Graziani si sposta sulla Roma di Mourinho: “Stanno facendo molto bene. Sono partiti per arrivare in zona Champions e lo stanno facendo con il piede giusto. Può essere la mina vagante dell’alta classifica. Poi dopo sette giornate, vediamo già che altre squadre sono in ritardo per gli obiettivi stagionali, come Juventus, Lazio Atalanta. Magari risaliranno tutte più in là, ma questo può essere già un fattore indicativo”.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Vlahovic sconsolato in campo
Vlahovic (Getty Images)

LEGGI ANCHE >>> L’ultima offerta di Commisso a Vlahovic era ‘clamorosa’

Caso Vlahovic-Fiorentina, Graziani non ha dubbi: le sue parole a SerieAnews.com

Con un importante passato alla Fiorentina, impossibile non chiedere a Graziani un parere sul caso Vlahovic: “Non mi sorprende più nulla. Ad oggi, non è un problema dei viola, visto che ha ancora due anni di contratto e tanto tempo per valutare la situazione. Vlahovic dovrebbe ricordare che la Fiorentina lo ha portato in Italia, quando aveva ancora i pantaloncini corti… E che, dopo un’annata così bella come quella dell’anno scorso, gli sta proponendo un contratto milionario. E in più, gli ha garantito anche un’eventuale cessione a fine stagione, in caso di top club italiani o europei interessati. Questo ragazzo, invece, non vuole firmare e non so come andrà a finire. Quando c’è una guerra, i morti ci sono da entrambe le parti. La Fiorentina e Vlahovic dovrebbero saperlo”.

Per Graziani, però, la ragione è dalla parte dei viola: “Gli triplicano l’ingaggio, gli danno la possibilità di andar via e vogliono solo recuperare un po’ di soldi sull’investimento fatto. Guadagnano tutti e due, qual è il problema? Il ragazzo si sta intestardendo e, secondo me, sbaglia”.

Infine, una parentesi sulla Nazionale di Roberto Mancini: “Speriamo possa aprire un ciclo, con il gioco che sta proponendo. È difficile, però, fare previsioni. Qui finisce una competizione e ne comincia un’altra, tipo la Nations League. Sarà pur sempre una competizione europea, ma credo che in molti neanche ricorderanno chi l’ha vinta nelle scorse edizioni. Detto questo, i presupposti per fare bene ci sono tutti, ma ogni torneo ha la sua storia”.