Atalanta, non solo Gosens e Pessina: “Esce in barella, un mese di stop”

Gasperini si arrabbia in panchina
Gasperini (Getty Images)

Continua il momento nero dell’Atalanta: dopo gli infortuni di Gosens e Pessina, si ferma un altro big con la propria nazionale

La Dea, al momento, è tutt’altro che bendata. L’Atalanta di Gasperini continua a fare i conti con la cattiva sorte e con i tanti infortuni che stanno falcidiando la rosa degli orobici. Nell’ultimo periodo, i nerazzurri hanno perso due pezzi da novanta, come Robin Gosens e Matteo Pessina: due assenze che peseranno molto nello scacchiere del Gasp e che si protrarranno sino ai primi di dicembre.

Come se non bastasse, adesso, l’Atalanta perde un altro elemento di assoluto spessore. Nel corso di Ungheria-Albania (match valido per le qualificazioni al prossimo Mondiale in Qatar), il difensore Berat Djimsiti ha abbandonato il campo dopo solo trenta minuti, per di più in barella. Un brutto segnale per il centrale albanese e per la sua Dea.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Djimsiti al contrasto in campo
Djimsiti (Getty Images)

LEGGI ANCHE >>> Ibrahimovic può tornare a guidare l’attacco del Milan: test decisivo in arrivo

Djimsiti esce dopo 30′ di gioco: l’Atalanta lo perderà per un mese

Per il pupillo di Gian Piero Gasperini (Djimsiti è stato sempre utilizzato in questo avvio di stagione), una frattura all’avambraccio sinistro. In seguito ad un duro contrasto di gioco, Djimsiti ha rimediato un brutto colpo alla zona sopra specificata ed è stato costretto ad abbandonare il campo con l’ausilio dei sanitari.

Le prime foto non lasciano presagire a nulla di buono, ma l’Atalanta resta in attesa di capire se la frattura sia composta o scomposta. Ad ogni modo, l’albanese dovrà stare fermo ai box per almeno un mese, complicando ulteriormente le scelte di formazione di Gasperini e della sua Dea.