Italia, l’inaspettata polemica: “Mi è bruciato non giocare gli Europei”

Bonucci e Mancini con il trofeo di EURO 2020
Bonucci e Mancini, Nazionale italiana (Getty Images)

Marco Silvestri sogna l’Italia, senza sosta, e ha sofferto non partecipando agli Europei. Con sincerità il portiere dell’Udinese lo ha ammesso durante un’intervista.

A distanza di qualche mese da EURO 2020, la Nazionale di Mancini è ancora oggetto di complimenti e sane invidie, nonostante lo scivolone in Nations League contro la Spagna. Gli azzurri, infatti, hanno interrotto la scia di vittorie consecutive da record e hanno ottenuto il terzo posto nella competizione, vincendo contro il Belgio per 2-1.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Italia, la delusione di Marco Silvestri: “Mi è bruciato non essere andato agli Europei”

La Nazionale italiana festeggia EURO 2020
Nazionale italiana, 2021 (Getty Images)

In occasione di un’intervista rilasciata ai microfoni di ‘AM’ della Nazionale azzurra ha parlato Marco Silvestri, trentenne portiere da questa stagione in forza all’Udinese dopo quattro annate al Verona. Durante la sua carriera, il calciatore italiano è stato convocato dall’Italia soltanto una volta, ovvero lo scorso 2 ottobre 2020. Per il resto vanta presenze svariate soltanto con l’Under 20 e 21.

LEGGI ANCHE >>> Tutti zitti: l’Italia di Mancini resta il meglio del nostro calcio

Il bilancio trova Silvestri deluso e a tal proposito ha raccontato: “Sono sincero, mi è bruciato un po’ non essere andato agli Europei. Sono stato convocato una sola volta dall’Italia ma non mi sento appagato. Ogni volta che mi infilo i guanti ho un pensiero fisso: far bene con l’Udinese per conquistare anche la Nazionale. Sono consapevole della concorrenza di altissimo livello, ma io non smetto di sognare e ho in testa il Mondiale“. E se il carattere è già un buon punto di partenza…