“Un bagno di sangue”: l’incredulità di Cassano sulla scelta del presidente

Cassano con la maglia della Sampdoria
Antonio Cassano ai tempi della Sampdoria (Getty Images)

Le considerazioni di Antonio Cassano sulle dichiarazioni pubbliche di Rocco Commisso in merito al rinnovo di Dusan Vlahovic con la Fiorentina.

La stagione della Fiorentina è cominciata come risultati in modo molto positivo, grazie al gruppo costruito e all’apporto dell’allenatore Vincenzo Italiano, ex Spezia. Tuttavia, la situazione potrebbe complicarsi in corso d’opera se ci fossero ancora dei dubbi sulla permanenza di Dusan Vlahovic.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Fiorentina, le considerazioni di Cassano su Vlahovic e il rinnovo offerto da Commisso

Vlahovic in campo con la Fiorentina
Dusan Vlahovic, Fiorentina (Getty Images)

Il patron Rocco Commisso si è espresso spesso ultimamente sul futuro dell’attaccante serbo, al quale è stata avanzata una proposta di rinnovo, che però non è stata ancora accettata o meglio pare che Vlahovic non abbia alcuna fretta di firmare. Uno stallo che non fa piacere alla dirigenza.

LEGGI ANCHE >>> “Lì ti picchiano”: Ronaldo, l’ultima stoccata arriva da Cassano

Ne ha parlato l’ex calciatore Antonio Cassano intervenuto alla ‘Bobo TV’ su Twitch: “Commisso ha fatto un autogol clamoroso. Per far buon viso alla piazza ha detto la proposta fatta al calciatore, un’americanata. Ogni giocatore ha diritto di firmare e con quell’uscita ha perso l’ultima microscopica possibilità di rinnovare. Adesso deve cercare in tutti i modi di cederlo a gennaio incassando il più possibile. In estate lo devi svendere. Un autogol del presidente per la squadra, il giocatore è la piazza. Se non trova un accordo per gennaio sarà un bagno di sangue per la Fiorentina”.