La lettera di Sky che può cambiare il destino del calcio in tv

pallone Lega Serie A
Pallone Lega Serie A (Getty Images)

Sky non molla sulla questione Dazn, ha inviato una lettera all’Antitrust, spinge per sottolineare la necessità d’intervenire.

Il caso Dazn non s’arresta, le problematiche della trasmissione del calcio in streaming sono al centro di una querelle con Sky che ha coinvolto ormai diversi livelli.

Secondo quanto racconta il Sole 24 Ore, la scorsa settimana sono stati spediti all’Agcm una lettera e un parere legale mentre all’Antitrust è arrivato anche un supplemento informativo. L’Agcm ha aperto un procedimento per verificare l’intesa Tim-Dazn, l’esistenza di un accordo restrittivo per la concorrenza.

L’istruttoria terminerà il 30 giugno 2022 gli impegni proposti da Dazn e da Tim sono ritenuti validi e, quindi, al momento non c’è alcuna misura cautelare.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Diletta Leotta a bordocampo
Diletta Leotta (Getty Images)

Sky è pronta anche per la soluzione estrema: la sublicenza dei diritti

Sky ha sottolineato alle autorità competenti gli impegni che l’asse Dazn-Tim non avrebbe mantenuto, come per esempio la mancanza di offerte in bundle per servizi d’accesso e contenuti. Timvision Gold rappresenterebbe così una contraddizione rispetto a quanto garantito.

Nel dossier complessivo ci sono i problemi avuti dagli utenti per la visione delle partite che sconfesserebbero le misure volontarie offerte da Tim e Dazn per evitare le misure cautelari.

Secondo quanto racconta l’edizione del Sole 24 Ore, Sky avrebbe insistito anche sugli effetti della scelta di Dazn riguardo al calcio italiano. Non si utilizzano tutti i diritti acquisiti: web, digitale terrestre (utilizzato ora solo come backup in caso di problemi) e satellite.

LEGGI ANCHE >>> La Serie A torna su Sky: lo scenario per accontentare gli sponsor

Sky è pronta a dare il suo contributo, anche all’ipotesi più estrema della sublicenza dei diritti come avvenuto per i locali pubblici. Bar e ristoranti in tutta Italia stanno beneficiando di questa scelta.

La tv satellitare preme affinchè la situazione dei locali sia la cartina da tornasole per una vicenda che non ha trovato ancora pace. Nelle scorse settimane Sky ha coinvolto anche la Lega Serie A, nel mirino la scelta di non vendere all’emittente satellitare i diritti pay degli highlights togliendo visibilità al prodotto e agli sponsor.

Lo scontro continua a diversi livelli, Sky non molla sulla questione Dazn.