Perché Haaland con la maglia del Boca ha fatto arrabbiare la Norvegia

Haaland
Haaland (Getty Images)

Haaland pubblica un video in cui indossa la maglia del Boca Juniors e il ct della Norvegia non la prende bene

Erling Haaland è uno degli attaccanti più apprezzati del panorama internazionale. Il rendimento in campo parla per lui: con la maglia del Borussia Dortmund ha più gol che presenze (68 reti, 67 partite disputate) e anche con la Norvegia non è da meno con 12 gol messi a segno in 15 apparizioni con la Nazionale maggiore. Non per nulla il suo nome è cerchiato in rosso sull’agenda dei maggiori club europei con il Borussia Dortmund che – salvo sorprese – si prepara a dirgli addio al termine di questa stagione.

Attualmente fermo per un infortunio, il centravanti norvegese ha trovato il modo di far discutere ugualmente di sé. Lo ha fatto attraverso un breve video pubblicato nei giorni scorsi su Instagram. Immagini di qualche secondo in cui indossa la maglia del Boca Juniors. Una scelta non apprezzata dal commissario tecnico della Norvegia, Stale Solbakken.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Haaland
Haaland (Getty Images)

Haaland, la maglia del Boca fa arrabbiare il ct

“Quando non è in Nazionale, non ci rappresenta – le parole del selezionatore su Haaland -. Certo, avendo potuto scegliere, avrebbe indossato un’altra maglia”. Ma qual è il motivo per il quale la maglia del Boca non è gradita in Norvegia? Tutto è da ricondurre allo sponsor presente sulla divisa (Qatar Airways) e alla battaglia che la Nazionale nordica sta combattendo per i diritti dei lavoratori in Qatar, Paese che ospiterà i prossimi Mondiali.

LEGGI ANCHE >>> “Haaland e Mbappé hanno già firmato”: la nuova bomba dalla Spagna

Una presa di posizione esplicitata anche di recente, nel match di qualificazione contro l’Olanda. In quell’occasione i calciatori scesero in campo mostrando uno striscione di solidarietà verso i lavoratori migranti con la richiesta del rispetto dei diritti umani, dentro e fuori dal campo. Ecco spiegato la reazione al video di Haaland che per una volta ha mancato l’obiettivo, almeno sui social.