“Una vergogna”: dopo Vlahovic, scoppia un altro caso alla Fiorentina

Castrovilli combatte con Mandragora
Gaetano Castrovilli (Getty Images)

Rachele Risaliti, la fidanzata di Castrovilli, si è resa protagonista di uno sfogo su Instagram nei confronti dei tifosi della Fiorentina che attaccavano il fidanzato.

L’ambiente della Fiorentina non trova pace. Dopo la situazione di Vlahovic e del mancato rinnovo, adesso i segnali d’inquietudine arrivano da Castrovilli.

Stavolta non è una questione contrattuale ed economica a far notizia ma lo sfogo della sua fidanzata Rachele riguardo il recupero di Gaetano Castrovilli.

Rachele ha risposto con dei commenti ai tifosi che ironizzavano sul suo stato di salute e sul rientro in campo. Castrovilli ha rimediato un brutto colpo al costato nella gara contro il Genoa, a scopo precauzionale non ci sarà neanche lunedì sera nella trasferta di Venezia.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Castrovilli a terra per infortunio
Castrovilli (Getty Images)

Per Castrovilli c’è ancora incertezza sui tempi di recupero, anche la Fiorentina non sa quando tornerà in campo

“Gaetano non vede l’ora di tornare in campo, voi falsi tifosi non sapete cosa vuol dire stare fermo un mese. Ma soprattutto non sapete niente sul trauma che ha avuto, quindi ancor di più vergogna!”, uno dei commenti su Instagram di Rachele Risaliti, la fidanzata di Castrovilli.

Non è l’unico, lo scambio di battute con un tifoso è continuato: “Se sei tifoso dovresti rispettare i giocatori, non dovresti ironizzare su una cosa grave, si parla di salute. Ah, Io ho sempre rispettato tutti, ma questa volta non ho perdonato nessun commento. Domani, come avrai letto ovunque, avrà l’ultima visita. Speriamo gli diano il via libera, ma le emorragie interne come potrai sapere sono lunghe”.

LEGGI ANCHE >>> La Fiorentina ha già scelto l’erede di Vlahovic: il piano viola

Per il centrocampista della Fiorentina sono ancora incerti i tempi di recupero, perchè per le emorragie interne non ci possono essere certezze, bisogna capire in che modo risponde il corpo. La Viola anche per questo motivo non ha dato comunicazioni precise in merito al rientro in campo.

Oggi è prevista una visita di controllo, i medici dovranno decidere se dargli il via libera per tornare ad allenarsi e poi gradualmente a giocare. Non ci sarà sicuramente a Venezia, se tutto andrà per il verso giusto si cercherà di capire se potrà rientrare per la gara interna contro il Cagliari.