La Fiorentina ha già scelto l’erede di Vlahovic: il piano viola

Vlahovic in campo con la Fiorentina
Dusan Vlahovic, Fiorentina (Getty Images)

La Fiorentina si prepara a valutare concretamente la cessione di Vlahovic già dalla prossima sessione di calciomercato invernale. La Viola potrebbe dire sì a proposte tra i 55 e i 60 milioni di euro

Il matrimonio tra la Fiorentina e Vlahovic sembrerebbe essere giunto al capolinea. Come confermato dal presidente Commisso, l’attaccante serbo avrebbe già confermato la sua idea di non prolungare il contratto con la Fiorentina in scadenza il prossimo giugno 2023. Difficilmente, come sottolineato da Gianluca Di Marzio, alcune squadre italiane tenteranno l’affondo imminente sull’attaccante classe 2000.

Juventus, Milan e Inter potrebbe posticipare il loro interesse in vista della prossima estate. Occhio, però, al forte interesse di diverse squadre di Premier League, pronte a puntare fin da subito sull’attaccante viola. Vlahovic piace particolarmente al Tottenham, ma attenzione alla nuova proprietà del Newcastle, pronta a valutare un immediato affondo.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Vlahovic porta palla
Vlahovic (Getty Images)

Fiorentina, si apre alla cessione di Vlahovic: Scamacca il primo nome per sostituirlo

La dirigenza viola, come detto, sarebbe pronta ad aprire concretamente all’immediato addio di Vlahovic. L’attaccante serbo potrebbe fruttare oltre 50-60 milioni di euro alle casse della Fiorentina, cifra che permetterà alla Viola di lavorare serenamente sul potenziale sostituto dell’attaccante serbo classe 2000.

LEGGI ANCHE >>> La Nazionale mette nei guai l’Inter: esami clinici per l’attaccante

Nelle ultime ore starebbe avanzando concretamente l’interesse per Scamacca. L’attaccante del Sassuolo, attualmente ai margini nelle scelte di Dionisi, potrebbe vestire la maglia della Fiorentina già in vista della prossima sessione di calciomercato qualora dovesse concretizzarsi l’immediato addio di Vlahovic. 20-25 milioni di euro le richieste del Sassuolo. Sono attese novità già nel corso dei prossimi mesi: Scamacca è il primo nome nella lista della dirigenza toscana.