“Da prendere a calci”: lo sfogo del giornalista sul ‘caso Rabiot’

Rabiot in campo contro il Belgio
Rabiot (Getty Images)

La presunta posizione no-vax di Rabiot ha provocato lo sdegno di molti: il giornalista Franco Ordine non è stato tenero con la nazionale francese

Max Allegri alla ripresa del campionato dopo la sosta dovrà rinunciare a Adrien Rabiot. Il calciatore francese è risultato positivo al Covid-19 e pertanto dovrà osservare la quarantena. Il centrocampista francese ha fatto parte del gruppo di Didier Deschamps che domenica sera ha vinto la Nations League battendo la Spagna in finale tuttavia ha saltato il match contro gli iberici perché già positivo al virus. A distanza di poche ore dal match e dalla due partite che hanno rappresentato le fasi finali della competizione, il francese è finito nell’occhio della critica poiché sarebbe un no-vax. Quello che al momento è soltanto un pettegolezzo ha fatto il giro di bocca in bocca e suscitato un’aspra reprimenda al calciatore. Il duro pensiero del giornalista Franco Ordine.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Deschamps si dispera in panchina
Deschamps (Getty Images)

Juventus, Franco Ordine su Rabiot: “Se fosse vero, i francesi andrebbero presi a calci nel sedere”

L’opinionista televisivo foggiano è intervenuto sulla positività di Adrien Rabiot e sulla sua presunta linea no-vax in occasione della diretta radiofonica ‘Tutti Convocati’ in onda da lunedì a venerdì su ‘Radio24’.

“Non so si tratta di un semplice pettegolezzo oppure sia reale ma se così fosse allora quelli della nazionale francese andrebbero presi a calci nel sedere. Come si fa a mettere nel gruppo della nazionale un no-vax?” ha sentenziato Franco Ordine.

LEGGI ANCHE >>> “Scioccato”: il campione non riesce a trattenersi su Messi

Da quando è arrivato in bianconero, Rabiot non ha mai pienamente convinto i tifosi e la dirigenza della Juventus. In più di una circostanza è stato dato in predicato di lasciare Torino tuttavia per il momento resta in rosa. In questa stagione, Allegri lo ha sempre schiarato titolare ogni volta che lo ha avuto a disposizione. Il tecnico lo ha impiegato in cinque occasioni su sette. In queste due non ha partecipato al match per ragioni fisiche. Nelle prossime gare invece sarà costretto ai box dal Covid.
Il calciatore ex Psg è arrivato in Italia nel 2019 a parametro zero dopo essersi svincolato dal club parigino.