“Crudeltà”: Mourinho non contiene la sua delusione a DAZN

Mourinho in panchina
Mourinho (Getty Images)

Juventus-Roma termina 1-0, tra polemiche ed emozioni: le parole di José Mourinho ai microfoni di DAZN, nel post-gara

Tra emozioni e polemiche arbitrali, Juventus-Roma non ha tradito le aspettative. Anche se il risultato ha arriso solo alla squadra bianconera: “Oggi ho visto una grande Roma, l’ho detto già ai miei ragazzi – ha commentato Mourinho ai microfoni di DAZN – È una sconfitta, ci dà zero punti, però posso solo fare i complimenti alla squadra e allo staff medico, che ha fatto di tutto per recuperare alcuni calciatori. E complimenti anche ai ragazzi che hanno dato qualsiasi cosa per esserci stasera. Peccato: oggi la squadra che meritava di vincere, ha perso. Magari sbaglio io, ma la penso così”.

Poi Mourinho dribbla le domande sull’episodio del rigore: “Non voglio commentarlo. Non ho ancora tutti i dati necessari tra le mani. Voglio isolarmi da questo episodio e concentrarmi solo su quanto di buono fatto dalla squadra. Spero che tutte le parole che noi abbiamo sentito dalla Juventus (parole di complimenti ndr) nella spogliatoio, diventino reali per noi nel tempo”.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Veretout e Kean in campo
Veretout e Kean (Getty Images)

LEGGI ANCHE >>> “Gol negato alla Roma”: Juve, c’è l’errore arbitrale. È polemica

Il litigio Abraham-Veretout e la crudeltà dei numeri: Mourinho a DAZN

Di qui, Mourinho prova a chiarire il litigio Abraham-Veretout: “Tammy se la sentiva, è uno coraggioso e pieno di fiducia. Voleva segnare e stava trascinando la squadra. Noi abbiamo una gerarchia strutturata, il primo è Jordan, il secondo Pellegrini e Tammy è il terzo. Poi se i calciatori decidono diversamente fra loro, per me non è un problema. Questo non svilisce le gare di entrambi”.

Infine, Mou tira le somme sul suo Juventus-Roma, tra precedenti storici e la prestazione di questa sera: “Allo Stadium ho già vinto in passato, quando meritavamo meno (ride ndr). Oggi meritavamo di più e il risultato ci ha dato zero punti, spero anche gli avversari riconoscano la nostra partita. Poi è la crudeltà dei numeri, fa parte di questo sport”.