“Come per il derby”: Lotito rivela la premonizione di Felipe Anderson

Felipe Anderson in campo
Felipe Anderson (Getty Images)

Lotito si prende la sua rivincita nei confronti di Inzaghi, dopo il tumultuoso addio estivo. Parole al miele verso Felipe Anderson.

Claudio Lotito, la vendetta, l’ha servita fredda. Dopo aver detto addio a malincuore in estate a Simone Inzaghi, il presidente della Lazio si è preso la sua rivincita nei confronti del suo vecchio allenatore sabato sera grazie alla reti di Ciro Immobile, Felipe Anderson e Sergej Milinkovic-Savic. Tre punti dal gusto speciale per lui: “Con l’Inter vanno fatti gli applausi a tutto il gruppo. La vittoria è stata raggiunta – ha detto ai microfoni de ‘Il Messaggero’ – con affiatamento, con grandissimo spirito”.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Lotito sorride
Claudio Lotito (Getty Images)

Lotito elogia Felipe Anderson e critica Inzaghi

Lotito, in particolare, ha speso parole al miele nei confronti di Felipe Anderson parlando di un particolare anneddoto riguardante l’ex West Ham. “Io non avrei nemmeno mai voluto cederlo. E pensare che per l’ex allenatore non poteva più giocare nella Lazio”. Finora il brasiliano ha disputato 10 partite condite da 3 reti e 2 assist, risultando spesso determinante per le sorti della squadra allenata da Maurizio Sarri.

LEGGI ANCHE >>> Lazio-Inter non è finita al 90′: Sarri al centro del caos negli spogliatoi

“Aveva solo bisogno di ritrovare la fiducia in se stesso per esprimersi al massimo. E non avete ancora visto tutto. Perché come dice il mister – le parole di Lotito – nemmeno lui sa ancora tutte le potenzialità che ha dentro se stesso. Io gliel’ho sempre detto. Come era successo prima del derby, anche questo gol me lo aveva promesso. Quando Tare me lo ha detto che poteva tornare non ci ho pensato un attimo”.