Juventus beffata allo scadere: brutta sconfitta col Sassuolo

Dybala triste
Dybala (Getty Images)

Da pochi minuti è terminata la gara tra Juventus e Sassuolo con il risutalto di 1-2 per i i neroverdi. L’Atalanta batte la Samp 1-3.

Dopo i primissimi minuti targati Juventus, al 19′ c’è la grande parata di Perin su una conclusione di Berardi. Trascorrono tre minuti e Morata è anticipato all’ultimo secondo da un bravo Consigli. Al 37′ i padroni di casa colpiscono un palo con un tiro di Dybala. Al 41‘ ci prova Chiesa con un tiro a volo: pallone alto.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Berardi ed Alex Sandro in contrasto
Berardi ed Alex Sandro (Getty Images)

Il Sassuolo batte la Juventus nei minuti di recupero

Il primo tempo si conclude con la rete del Sassuolo che passa in vantaggio con Frattesi, bravo ad inserirsi in area bianconera e a battere Perin. La ripresa comincia con Raspadori che manda fuori da buonissima posizione. Al 59′ c’è una grandissima occasione per la Juventus, ma Ayhan respinge sulla linea il tentativo di Cuadrado.

LEGGI ANCHE >>> DIRETTA Empoli-Inter: segui la partita LIVE

I bianconeri si sono svegliati e Dybala al 60′ impegna ancora il portiere neroverde, sulla ribattuta Chiesa la manda fuori di testa. Al 71′ Kaio Jorge è pericoloso con una rovesciata che termina a lato. Dopo cinque minuti, la Juventus pareggia con un colpo di testa di McKennie su una punizione calciata da Dybala. 

LEGGI ANCHE >>>  DIRETTA Lazio-Fiorentina: segui la partita LIVE

Al 91′ è ancora Dybala ad essere protagonista con un cross che attraversa tutta l’area di rigore emiliana, ma senza trovare un compagno pronto ad impattare con la sfera. Al 95′ la Juventus è tutta davanti a cercare il gol del vantaggio, ma il Sassuolo parte in contropiede e segna il gol vittoria con Maxime Lopez.

Gli altri match del pomeriggio hanno visto la vittoria dell‘Atalanta sulla Sampdoria per 1-3. I bergamaschi hanno ribaltato la rete iniziale di Caputo grazie all’autogol di Askildsen, di Zapata e di Ilicic.  Pareggio in casa per l’Udinese che era passata subito in vantaggio grazie a Success per poi essere raggiunta dal rigore di Barak all’83’.

La classifica aggiornata

Milan 28*, Napoli 25, Inter 18, Atalanta 18*, Roma 16, Fiorentina 15, Juventus 15*, Lazio 14, Sassuolo 14*, Bologna 12, Empoli 12, Verona 11*, Torino 11*, Udinese 10*, Sampdoria 9*, Venezia 8*, Spezia 8*, Genoa 7*, Salernitana 7*, Cagliari 6.

*= una partita in più