Il Gigante Milinkovic ha bisogno di una squadra all’altezza

Il centrocampista serbo della Lazio Milinkovic Savic, a 27 anni, merita di compiere il grande salto verso un top club europeo

Adesso che il suo Mondiale è terminato, potrebbero prodursi i dialoghi per ponderare il futuro. Sergej Milinkovic Savic è ad un anno e mezzo dalla scadenza del suo contratto con la Lazio. Il centrocampista serbo è arrivato nella Capitale da semi sconosciuto più di sette anni fa.

Milinkovic Savic è un "gigante": merita una grande occasione
Milinkovic Savic è un “gigante”: merita una grande occasione (LaPresse) SerieAnews.com

Il club di Lotito ha sbaragliato la concorrenza, tra le altre della Fiorentina, mettendo a segno un colpo che si è rivelato particolarmente vincente negli anni. Al Genk sono andati 12 milioni tra i più benedetti dalla società biancoceleste. Il peso di Milinkovic Savic sulle prestazioni della squadra è apparso evidente quasi subito. Quel calciatore serbo, giunto in Italia a 20 anni, di strada ne ha fatto tanta. Forse troppa per un club comunque importante come la Lazio.

Lotito dovrebbe lasciar partire Milinkovic Savic
Lotito dovrebbe lasciar partire Milinkovic Savic (Ansa Foto) SerieAnews.com

Lazio, Milinkovic-Savic merita un top club planetario: Lotito passi all’incasso e lo faccia partire

Fino a questo momento, nonostante gli interessamenti, le voci e i contatti, Milinkovic Savic è sempre rimasto alla Lazio. Il discorso però entra nel vivo proprio ora perché a 27 anni è arrivato il momento per il calciatore serbo di compiere un ulteriore step nella sua carriera. I numeri presentati dal giocatore lo portano ad ambire ad obiettivi che verosimilmente la società del presidente Claudio Lotito non può garantirgli.

In Serie A, i suoi numeri sono spaventosi. Il calciatore nato a Lleida, in Spagna, nel febbraio 1995 mentre il padre Nikola era impegnato a giocarsi le sue fiches per la promozione in Liga, poi svanita al termine del doppio confronto di spareggio contro lo Sporting Gijon (terzultimo nella massima divisione), è da varie stagioni un elemento fortemente determinante.

Nel massimo campionato nessuno ha offerto nelle prime quindici giornate il suo stesso numero di assist: 7. Svetta anche nella distanza media percorsa a partita (11 km), come rivelano i dati forniti dalla Lega di Serie A attraverso il proprio sito ufficiale. Ha segnato inoltre tre reti.

Soprattutto, attraverso i raffronti proposti dalla piattaforma ‘FBref’, è facile apprezzare come Milinkovic Savic sia ai massimi livelli tra i centrocampisti militanti nei 5 massimi campionati europei per numero di assist (meglio del 98% dei suoi colleghi di reparto), tiri totali (94%), gol previsti più gol con assist (96%), tocchi in area (97%), passaggi progressivi ricevuti (96%), duelli aerei vinti (95%). Dati da top assoluto. Dati che meriterebbero una squadra in grado di aspirare al massimo.

Lotito in estate dovrà trattare la sua partenza, incassare comunque una cifra in linea con le potenzialità del serbo e lasciarlo migrare verso altri orizzonti. Per quanto fatto in questi anni Milinkovic Savic si è guadagnato a sufficienza una chance. In questi anni, d’altronde, il centrocampista ha ampiamente ripagato il suo debito di riconoscenza nei confronti del club. Il Gigante ha bisogno di un club alla sua altezza.