Fiorentina-Juventus 3-0, cosa ci ha detto la sfida del Franchi

Ronaldo
Foto Twitter @ilbianconerocom
Ronaldo
Foto Twitter @ilbianconerocom

FIORENTINA JUVENTUS 3-0, LA STORIA NON CAMBIA- Più che lasciato la gara tra Fiorentina e Juventus ci ha confermato quanto detto fin qui da questo campionato. La Juventus è la più forte e, anche se non gioca al massimo, alla fine di riffa o di raffa riesce sempre (o quasi) a spuntarla. La gara di ieri di Firenze ha fatto emergere un risultato troppo pesante per la Viola, che all’inizio dei due tempi ha tenuto bene in scacco gli avversari ma nulla ha potuto contro lo strapotere fisico e tecnico dei campioni d’Italia, bravi nella ripresa a colpire nel miglior momento avversario.

Il dato più interessante riguarda proprio i gol segnati dalla Juventus: 3, tanti quanti ne aveva subìti la Fiorentina fin qui in campionato in casa dove, tra l’altro non era mai stata sconfitta.

I puristi del bel gioco avranno forse storto un po’ il naso anche ieri sera, ma la storia di questo campionato sembra essere segnata già ad inizio dicembre. Tra l’altro, questa giornata di Serie A potrebbe essere ancor più favorevole ai bianconeri: le concorrenti più o meno dirette infatti andranno a Roma (Inter) e a Bergamo (Napoli), con i nerazzurri che saranno ospiti venerdì prossimo proprio allo Stadium. Sarà una squadra, quella di Spalletti, che dovrà essere brava a sostenere il doppio confronto tra campionato e Champions, considerando che il martedì successivo ci si gioca l’accesso agli ottavi di coppa.

Fiorentina Juventus, conferme al Franchi

Tornando alla gara del Franchi, la Juventus si è dimostrata e confermata miglior attacco, miglior difesa e squadra che crea le maggiori occasioni di questo campionato. Tradotto: uno schiacciasassi, e come tutti gli schiacciasassi poco si cura di bellezza e “qualità” preferendo invece la forza distruttiva. Tra le note migliori in casa Juve la conferma a grandi livelli di Bentancur, ieri in gol e migliore in campo. Ronaldo ha fatto il suo, senza strafare, regalando qualche perla e scaraventando in rete il rigore del 3-0. Dietro la difesa ha ritrovato, da ormai qualche settimana, la solidità che a inizio campionato sembrava perduta. Il tutto si traduce, ad ora, in un più 11 sul Napoli e più 12 sull’Inter, con le avversarie chiamate all’insindacabile risposta.

Nota negativa di ieri, le beceri scritte fuori dal Franchi contro le vittime dell’Heysel e contro Scirea. Da condannare, oltre ogni colore, al di là di ogni fede calcistica. L’educazione, però, non è evidentemente dono per tutti.

Leggi anche: Fiorentina Juventus 3-0, pagelle e video