L’Elicottero del Leicester è precipitato per una vite allentata

Elicottero Leicester

Elicottero Leicester  L’incidente costato la vita al presidente delle Fox Vichai Srivaddhanaprabha e ad altre quattro persone è stato causato dal sistema di controllo del motore di coda dell’elicottero Leicester, disattivato per via di una vite allentata. E’ la conclusione a cui è giunta l’Air Incident Investigation Board (Aaib) che sta indagando sull’incidente dello scorso 27 ottobre.

-> Leggi anche  Tragedia Leicester, si schianta e prende fuoco l’elicottero del presidente: immagini terribili

Elicottero Leicester, le cause

L’elicottero decollato dal campo del Leicester ha perso stabilità perché il sistema di controllo del rotore di coda, ovvero lo strumento che spinge i velivoli nella direzione opposta a quella generata dal rotore principale, è finito fuori controllo. L’elicottero, come rilevato anche dalla scatola nera, ha subito per questo motivo un’improvvisa oscillazione a destra, una volta decollato, nella direzione opposta rispetto ai comandi del pilota. Testimoni avevano  raccontato di aver visto l’elicottero avvitarsi in avaria con un rotore bloccato dopo il decollo dallo stadio e subito prima di precipitare e prendere fuoco nel parcheggio.

-> Leggi anche Leicester, Ranieri: “Sono molto scosso” – IL VIDEO dell’incidente

Le altre vittime

A bordo del veicolo c’erano il presidente delle Fox, Kaveporn Punpare, membro dello staff del miliardario thailandese e assistente personale del patron, il pilota Eric Swaffer, la sua fidanzata Izabela Roza Lechowicz, anch’essa pilota e la miss thailandese Nursara Sukmanai, indicata come assistente del Presidente.