Atalanta, è crisi? Una vittoria in 5 gare e c’è un big ancora in letargo

calciomercato atalanta sassuolo
Gasperini (Getty images)

L’Atalanta ha collezionato l’ultima vittoria nella trasferta di Crotone e sta facendo fatica a mantenere i ritmi degli scorsi campionati, è crisi?

Vittoria cercasi, l’Atalanta è in crisi? La squadra di Gasperini appare in calo. Non è più lo squadrone “che tremare la terra fa” e che ha razzie sia in Italia che nelle coppe europee.

Per la prima volta dopo un triennio glorioso, i nerazzurri stanno pagando dazio e la Dea – bellissima dopo la cura Gasp – per la prima volta mostra un aspetto trasandato, il suo lato che si sposa meno con la vittoria.

Non si tratta di pura estetica, però, perché la produzione del gioco è sempre garantita e a livelli tecnici eccellenti e le squadre avversarie faticano a tenere botta nell’arco dei novanta minuti.

A stonare sono i risultati collezionati di recente: una vittoria in cinque partite di campionato e appena un punto nelle gare di Champion’s League con Ajax e Liverpool dopo aver travolto la squadra-materasso Midtylland all’esordio nella massima competizione europea.

I numeri sono impietosi rispetto alla passata stagione. L’attacco-schiacciasassi si è trasformato in un reparto normale nelle ultime gare, da cinque gol realizzati nelle ultime cinque partite in campionato. Il bomber Zapata e compagni fanno fatica.

Anche la difesa non se la passa meglio, perché nello stesso lasso di tempo Toloi e compagni hanno incassato ben 9 reti. Magari avveniva anche nelle ultime due stagioni, ma le bocche di fuoco quest’anno non stanno coprendo le magagne del reparto arretrato dell’Atalanta.

LEGGI ANCHE >>> Pagelle e Highlights| Benevento-Inter 2-5, Udinese-Spezia 0-2 e Lazio-Atalanta 1-4

Ilicic (GettyImages)

Crisi d’identità: Ilicic è l’ombra di sé stesso e la vittoria dell’Atalanta… non è scontata

Il paragone con la passata stagione è impietoso, ma c’è una costante. Anche nello scorso campionato il talento sloveno partì con il freno a mano tirato: squalificato nella prima giornata, nelle successive sette si limitò a realizzare un gol e un assist.

In attesa che lo sloveno si lasci alle spalle il periodo buio – la lampadina si è spenta durante il lockdown, a causa del la situazione tragica vissuta dal popolo bergamasco – a illuminare il percorso dell’Atalanta dovranno essere gli altri uomini decisivi. Da Zapata a Muriel, per non parlare del Papu Gomez.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE
Serie A, la cronaca di Spezia-Atalanta 0-0