Napoli-Rijeka, le probabili formazioni: due grandi ritorni dal primo minuto

gattuso napoli milan
Rino Gattuso (Getty Images)

Il Napoli, dopo la sconfitta contro il Milan e le conseguenti polemiche, torna in campo contro il Rijeka per la quarta giornata del gruppo F di Europa League.

La formazione croata deve fare i conti con molte assenze, ci sono otto giocatori positivi al Covid-19, quasi tutti i titolari ma Gattuso vuole che il Napoli assolutamente non abbassi il livello d’attenzione.

Sarà emozionante anche il ricordo di Maradona, il “pellegrinaggio” fuori la Curva B e il minuto di raccoglimento particolarmente sentito. In tal senso il presidente De Laurentiis ne ha parlato sul sito ufficiale: “Credo sia giusto intitolare il San Paolo al tuo nome per averti ancora con noi quale testimone dell’eccelsa strada che questa squadra ha intrapreso”

LEGGI ANCHE >>> L’ultima volta che il San Paolo ha abbracciato Maradona

Sei cambi per Gattuso, due grandi ritorni dal primo minuto

Gattuso, dopo la sconfitta contro l’Az Alkmaar, ha scelto la legge del turn-over per l’Europa League, i frutti sono arrivati. Il Napoli ha sei punti in classifica, soprattutto con il successo in casa della Real Sociedad, capolista in Liga, ha recuperato il terreno perduto contro la formazione olandese.

Sono pronti sei cambi rispetto all’undici anti-Milan, vanno verso la conferma Meret perchè Ospina non ha ancora recuperato dai fastidi muscolari avuti con la Nazionale colombiana, Di Lorenzo vista l’assenza di Hysaj positivo al Covid-19, Koulibaly e Bakayoko squalificato per Napoli-Roma in programma domenica sera.

Maksimovic affiancherà Koulibaly in difesa, Demme comporrà la mediana con BakayokoPolitano tornerà nella sua posizione naturale, partendo da destra, riposeranno anche Insigne e Mertens, al loro posto Elmas a sinistra e Petagna nel ruolo d’attaccante centrale.

LEGGI ANCHE >>> Napoli, Ghoulam ha superato l’infortunio: “Gli ostacoli non mi fermano”

Ghoulam Napoli
(Getty Images)

Due grandi ritorni dal primo minuto

6 ottobre 2019, Torino-Napoli 0-0, sono trascorsi più di tredici mesi, quasi quattordici dall’ultima volta in cui Ghoulam ha giocato titolare attraversando un calvario che sembra infinito.

Stasera l’esterno sinistro algerino tornerà ad essere inserito nella formazione titolare dopo i 58 minuti complessivi di gioco che ha totalizzato tra campionato ed Europa League finora, è la prima volta in assoluto che Gattuso da allenatore del Napoli è pronto a schierarlo titolare.

Un altro grande ritorno riguarda Piotr Zielinski, pronto a giocare da sotto punta alle spalle di Petagna. Il centrocampista polacco non gioca dal primo minuto da Napoli-Genoa del 27 settembre scorso, poi è entrato nel tunnel del Covid-19 che l’ha un po’ debilitato.

Zielinski ha fatto fatica a ritrovare la migliore condizione nelle partite successive, domenica la capacità di cambiar passo in alcune occasioni è parsa un segnale di grande crescita, oggi dovrà confermarlo dal primo minuto contro il Rijeka in una sfida che gli azzurri non possono sbagliare.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE:

Gattuso, non scaricare il barile: metti fuori Mertens se serve al Napoli

Infortunati Serie A, Bonucci-Chiellini fuori un mese, Milan senza Leao