L’ultima volta che il San Paolo ha abbracciato Maradona

Maradona Van Basten
Diego Armando Maradona (Getty Images)

L’ultima volta che Diego Armando Maradona ha abbracciato il San Paolo, l’ultima volta che i suoi tifosi hanno omaggiato il proprio Re. 

Quella di Maradona e Napoli è una storia magica, come se ne trovano poche nel calcio. Due entità che hanno camminato a braccetto per un breve periodo della propria vita, arrivando mano nella mano a raggiungere risultati straordinari. Maradona e Napoli è un binomio indissolubile, un accostamento fatto di tanti traguardi ma soprattutto di un amore puro, che Diego ha potuto assaporare nella sua Argentina, ma da nessun’altra parte al mondo.

E cosi il Pibe de Oro se n’è andato, lasciando nei ricordi dei suoi tifosi tante fotografie indimenticabili, tanti gol che hanno fatto la storia del club ma anche tanti frasi, momenti e immagini intramontabili, come solo Maradona sapeva fare.

LEGGI ANCHE >>> Il lato personale di Maradona: la famiglia, gli amori e le passioni

Diego Maradona
Diego Maradona – GettyImages

Maradona, addio e ritorno

Difficile dimenticare uno come Diego, difficile dimenticare un amore così profondo, così viscerale ed unico. Un sentimento dettato da un’affinità naturale, Maradona era napoletano vero anche se era nato lontano da Partenope.

E cosi i tifosi lo hanno ricordato sempre, anche dopo il suo addio alla città, quella notte tra l’1 e il 2 aprile del 1991. Il Pibe de oro non è tornato nella sua Napoli per ben 14 anni, fino all’addio al calcio di Ciro Ferrara, che prestò la scena proprio per il ritorno al San Paolo di Diego.

L’ultima volta al San Paolo

Napoli ha riabbracciato Diego ogni qual volta ne ha avuto l’occasione (poche, a dire il vero) ma sempre con lo stesso amore, immutato, immenso, con una mamma per il figlio che torna a casa.

L’ultima volta che il San Paolo e Diego si sono visti la ritroviamo nell’anno 2014, quando Maradona tornò a Fuorigrotta per la semifinale di ritorno di Coppa Italia contro la Roma. Il Napoli alla fine vinse per 3-0 (Callejon, Higuain e Jorginho) ma il risultato passò inevitabilmente in secondo piano.

La sua Napoli in quell’occasione lo accolse per l’ultima volta, come un Re, il suo Re. Diego abbracciò il suo pubblico, l’esultanza meravigliosa in tribuna al gol di Higuain e quell’amore, sempre lui, che Napoli non ha più potuto riservargli. Ora il cordoglio di una città per il suo Eroe.

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE:

Addio Maradona, le reazioni al lutto che ha sconvolto il calcio

Napoli vuole intitolare lo stadio a Maradona