Juve attenta: il Gallo può demolire le tue poche certezze

Juve attenta Gallo
Andrea Belotti - GettyImages

Sabato il derby della Mole: Bellotti pericolo numero uno per Pirlo. Juve attenta, puoi perdere le sue certezze sotto i colpi del Gallo

Continuità: questa la parola d’ordine in casa Juventus, la stessa che deve portare ad un filotto di vittorie, perché in campionato i punti sono pochi ed in Champions, forse, anche la Cremonese (penultima in Serie B) avrebbe messo in difficoltà questa Dinamo Kiev, con tutto il rispetto che si deve ad un totem della panchina come Mircea Lucescu.

La continuità che è mancata a Benevento, a Crotone, ma anche negli altri pareggi stagionali che hanno fatto ribadire a Gaetano Letizia, l’autore del pareggio nella gara del Vigorito: “Si vede, non è la Juve di qualche mese fa”. Una bocciatura per il lavoro di Pirlo che arriva dal campo, che arriva dagli addetti ai lavori che hanno evidenziato le difficoltà di costruzione del progetto voluto da Andrea Agnelli.

LEGGI ANCHE >>> Juventus, l’esplosione di Morata: nessuno spagnolo come lui

Juve Pirlo attenta Gallo
Andrea Pirlo lascia a testa bassa la panchina della Juventus nella trasferta di Benevento: ora è atteso dal derby (Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)

La forza di Belotti e la classifica che piange

La Juventus ha centrato meno di due punti in partita finora: 8 gare disputate sul campo con 14 punti frutto di 3 vittorie e 5 pareggi. La quarta vittoria è ancora sub iudice, in attesa del giudizio del Collegio di Garanzia del Coni, per la gara non disputata con il Napoli. Nonostante i tre punti a tavolino, il Milan è già distante 6 lunghezze e classifica non è ancora maggiormente complessa solo perché l’Inter ha stentato ed il Napoli si è inceppato, in particolare con il Sassuolo, oltre che per il ko deciso dai giudici sportivi.

Pirlo deve sperare di incappare nella giornata giusta del Gallo: la forza di Belloti può mettere a nudo le difficoltà di una squadra che non ha ancora trovato le misure giuste per interdire il gioco avversario, per non soffrire un gioco anche non particolarmente fluido, come è accaduto a Benevento. Con la grande differenza che il Torino ha un centravanti di valore internazionale che può finalizzare il gioco a spallate, acrobaticamente o con una sponda. La forza del Gallo può demolire le timide certezze di questa Juve che rischia di minare l’intero progetto Pirlo.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE:

Napoli, per Milik torna di moda la Spagna. E la Juventus ci pensa…

Juventus, Chiesa: doppia prima gioia bianconera 20 anni dopo papà Enrico