Qualità e personalità, il Napoli risponde a Gattuso sul campo

napoli
Napoli (Getty Images)

Il Napoli sbanca l’Ezio Scida superando per 0-4 il Crotone, prova di personalità per i ragazzi di Gattuso nel segno di un super Insigne.

Al Napoli serviva un segnale, non solo legato alla vittoria ma anche e soprattutto al carattere di una squadra spesso al centro delle polemiche. Detto, fatto.

A Crotone è andata in scena una partita dove il Napoli si è imposto soprattutto grazie ad una personalità che era evidentemente quella che Gattuso invocava ormai da tempo. Pressing alto, possesso veloce e grande qualità, tre delle chiavi che hanno portagli gli azzurri alla vittoria.

C’è chi, sui social, chiede a gran voce di tenere sempre indosso la maglia stile ‘albiceleste‘, che al momento ha portato fortuna con due vittorie in campionato. Ma si può dire che, al di là della buona sorte, il Napoli ha mostrato esattamente quello che chiedeva il suo allenatore.

LEGGI ANCHE >>> La frase di Pioli che ha convinto Ibrahimovic a restare al Milan

Lorenzo Insigne
Lorenzo Insigne – GettyImages

Petagna spreca, Insigne inventa

Il Crotone non è di certo sceso in campo per vedersi sovrastare dalla squadra avversaria. Cosi i ragazzi di Stroppa hanno corso, provato a pressare in maniera forsennata, sprecando tante energie.

Il Napoli ha tenuto botta alla grande, provando a sfruttare gli spazi concessi dai calabresi. Cosi a Petagna ben due occasioni ghiotte, che l’ex Spal (chiamato a sostituire Osimhen e Mertens) spreca però in maniera clamorosa.

Ma la qualità tra gli azzurri si spreca, e soprattutto scorre nelle vene di chi già l’ha mostrata copiosamente anche in altri lidi, come quelli della nazionale italiana. E allora ci pensa Insigne, servito da un super Zielinski, a pennellare il gol del vantaggio.

Giocata sublime, che restituisce al capitano azzurro gli elogi per quello che viene definito ancora a furor di popolo il giocatore italiano più forte in attività.

Insigne splende e consegna a Chucky

Nella ripresa il Crotone è meno brillante, complice ovviamente il grande spreco di energie della prima parte di partita.

Quando manca lucidità, poi, i guai sono dietro l’angolo: ecco il fatto durissimo di Petriccione che richiede il supporto del Var: rosso per il giocatore rossoblu e Crotone in dieci uomini.

Per il Napoli, così, la gara si mette su una discesa che però non smorza la gara di personalità già mostrata nella prima parte. Guai a sottovalutare l’avversario, anche in momenti apparentemente favorevoli.

Cosi ci pensa ancora Insigne a disegnare un passaggio al bacio per il Chucky Lozano che di fronte a Cordaz non sbaglia e lancia i suoi sul 2-0.

Demme e Petagna chiudono i giochi

Il Crotone, di fatto, crolla in termini di ritmo ed intensità, il Napoli amministra e con i cambi tiene alti i giri del motore. Demme chiude i giochi nel finale, con l’assist al bacio di Mertens e la conclusione dell’ex Lipsia che chiude definitivamente i giochi.

Per un senso di scarsa sazietà, poi, è Petagna a sigillare la vittoria sfruttando l’assist al bacio di Mertens. Risultato finale 0-4, e anche Gattuso non avrà nulla da ridire.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Roma-Sassuolo 0-0: Fonseca si scaglia contro Maresca, giallorossi furiosi

Calciomercato Inter, svelato un nuovo nome per l’attacco