Atalanta, Gasperini vs Gomez: Percassi chiude la questione

Luca Percassi, Atalanta
Luca Percassi, Atalanta - GettyImages

Le parole di Luca Percassi, amministratore delegato dell’Atalanta, nel post partita di Sky Sport. Due conferme, parole chiare e nette.

La partita di stasera assume un valore unico, fondamentale, per tutto l’ambiente Atalanta. Dopo le nubi delle ultime settimane, quella della Johan Cruijff Arena è una vittoria simbolica, una ripartenza per la Dea.

Gasperini resta saldo sulla propria panchina, e la conferma è arrivata in questi minuti dallo stesso tecnico che nel post partita ai microfoni di Sky Sport ha confermato a chiare lettere la sua permanenza. Saranno delusi quelli che si aspettavano il colpo di scena che, almeno per stasera, non ci sarà.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Atalanta
Atalanta – GettyImages

Il club firma due conferme

Non è solo Gasperini a voler continuare sulla panchina della Dea. L’ambiente sembra essersi ricompattato, e sono le parole dell’amministratore delegato Luca Percassi a confermarlo: “Vedere un’Atalanta che rappresenta Bergamo in questo modo, per noi famiglia Percassi è straordinario!”, le parole entusiaste del post partita.

Percassi ci tiene poi anche a fare chiarezza sulla crisi interna che è emersa dalla squadra nelle scorse settimane. “In tutte le famiglie le discussioni fanno parti della vita quotidiana. A volte sono più forti, ma poi si va avanti per la famiglia. Stasera vale più di mille parole”, un messaggio chiarissimo.

LEGGI ANCHE >>> L’Atalanta dimentica la crisi e illumina ancora il sogno Champions

Ma si sa, la chiarezza a volte vuole anche delle controprove che possono arrivare anche a distanza di qualche secondo. Allora la domanda a Luca Percassi, che rappresenta tutta la società nerazzurra, è assolutamente lecita e molto onesta. 

Gasperini e Gomez restano? Il figlio del presidente, però, non si lascia assolutamente scalfire da quella che molti riterrebbero una domanda scomoda. Percassi non si scompone, e risponde in maniera breve e concisa: “Si, si.” Due volte, perchè vale per due delle colonne portanti. Gasperini e Gomez, nessuno si muova.