Calciomercato, weekend ad alto rischio: quattro panchine in bilico

Giampaolo Torino-Bologna
Giampaolo (Getty Images)

L’undicesimo turno di Serie A può rivelarsi fatale per quattro allenatori: gare decisive questo weekend, pronti i sostituti

Panchine a rischio: weekend da brividi in Serie A per quattro allenatori che potrebbero sentir squillare il telefono con la brutta notizia in caso di sconfitta. “Sei esonerato” la frase che nessun tecnico vorrebbe sentirsi dire e che per quattro potrebbe diventare triste realtà.

A decidere sarà, come sempre, il campo, lì dove finora le cose non sono andate propriamente bene. Crotone, Genoa, Fiorentina e Torino le quattro squadre che potrebbero veder cambiare la loro guida tecnica: già la settimana prossima, nel caso di debacle, o anche nel giro di qualche settimana visto che da qui a Natale si giocherà ogni tre giorni.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

prandelli panchine fiorentina
Prandelli (Getty Images)

Calciomercato, da Giampaolo a Prandelli: panchine a rischio

Ha un bonus alto Giovanni Stroppa capace di riportare il Crotone in Serie A. La partenza del massimo campionato è stata da incubo con due punti fatti ma c’è da dire che la squadra calabrese ha avuto anche un calendario complicato, affrontando quasi tutte le big in queste prime dieci giornate.

Non è andata meglio al Genoa: Maran non riesce a dare una sterzata e, nonostante le rassicurazioni di Preziosi, un’altra sconfitta sarebbe sinonimo di esonero. Semplici per entrambe le squadre è un’idea, così come D’Aversa per il Genoa. Tutta da valutare anche la posizione di Marco Giampaolo al Torino: la contestazione dei tifosi in settimana ha fatto capire che il tempo è scaduto, serve la svolta con l’Udinese. Oltre a D’Aversa e Semplici, in caso di cambio in panchina attenzione anche ai nomi di Nicola e al ritorno di Longo.

LEGGI ANCHE >>> Il giocatore che subisce più falli in Serie A

Poi c’è il caso Fiorentina: un solo punto conquistato in tre partite fanno risuonare l’allarme. Contro l’Atalanta c’è da invertire la rotta: non l’ultima spiaggia per Prandelli ma certo un altro ko, magari pesante, farebbe riflettere Commisso. I viola sognano Sarri, valutano Spalletti e sperano di poter continuare con l’ex Ct almeno fino al termine del campionato. Serve l’inversione di rotta a Firenze come Crotone, a Genova come a Torino e questo è il weekend del dentro o fuori.