L’ammissione di Suarez: aveva firmato con la Juventus

Suarez ammette, avevo un precontratto con la Juventus
Suarez ammette, avevo un precontratto con la Juventus (Getty Images)

Suarez ad agosto avrebbe firmato un precontratto con la Juventus: ammissione che farebbe il paio con la  dichiarazione fatta in videoconferenza circa la conoscenza delle domande d’esame per la cittadinanza italiana

Questa volta l’ammissione è di quelle destinate a fare rumore: Suarez aveva firmato un precontratto con la Juventus ad agosto. È lo stesso attaccante uruguaiano, secondo quanto svelato oggi dal ‘Corriere dell’Umbria’, ad averlo ammesso in videoconferenza, interrogato come persona informata sui fatti nell’ambito dell’indagine sul suo esame farsa. Alla Procura di Perugia, avrebbe anche confessato di essere stato a conoscenza delle domande d’esame prima di svolgere lo stesso.

Il 9 dell’Atletico Madrid ha anche aggiunto che, dopo la firma arrivata tra il 28-29 agosto, il direttore sportivo dei bianconeri, Paratici, gli avrebbe comunicato che l’affare sarebbe saltato.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Suarez e quella firma che può mettere nei guai la Juventus
Suarez e quella firma che può mettere nei guai la Juventus (Getty Images)

Suarez-Juventus: prima l’accordo e poi quella strana retromarcia dei bianconeri

Dalla procura di Perugia si continua a lavorare ininterrottamente dalle indagini di settembre del colonnello della Guardia di Finanza, Danilo Massimo Cardone. L’attaccante ha risposto per due ore alle domande del Procuratore capo di Perugia, Raffaele Cantone e i sostituti procuratori, Paolo Abbritti e Gianpaolo Mocetti. Tra qualche giorno, la Procura depositerà gli atti e si capirà qualcosa in più sulla vicenda.

LEGGI ANCHE >>> Esame farsa: Suarez avrebbe ammesso di conoscere le prove in anticipo

La videoconferenza di Suarez, svoltasi dalla Spagna, dunque, ha permesso alle indagini di fare un importante salto in avanti. Ma cosa potrebbe succedere adesso? Occorrerà soprattutto capire il perché del dietrofront di Paratici, nonostante dal Viminale fossero giunte rassicurazioni sulla possibilità di conseguire il passaporto italiano rispettando le scadenze sportive.