Juve-Napoli, il Collegio ha emesso la giusta sentenza: ora parli il campo

Juve-Napoli sentenza
Aurelio De Laurentiis e Andrea Agnelli (GettyImages)

Sentenza Juve-Napoli, il Collegio di Garanzia ribalta i primi due gradi di giudizio: ora sia il campo a parlare, non i Tribunali

La giustizia sportiva si è compiuta. Con un verdetto netto, inequivocabile: quello che restituisce al calcio la sua dimensione ed al diritto ordinario, ai provvedimenti dell’autorità sanitaria. Ovvero, quell’autorità quella che spetta a chi sta affrontando, in prima linea, la più grave crisi dalla Seconda Guerra Mondiale.

Ecco il motivo per il quale bisogna accogliere con soddisfazione l’accoglimento, da parte del Collegio di Garanzia dello Sport, del ricorso presentato dal Napoli, con il conseguente annullamento della Corte Sportiva d’Appello della Figc che aveva confermato il 3-0 a favore della Juventus ed il punto di penalizzazione al Napoli comminati in primo grado.

La sentenza legata al caso Juventus-Napoli è destinata a fare giurisprudenza, anche perché è stato legittimato un principio: quello che la linea portata avanti dalla Corte Federale presieduta dal giudice Sandulli ha provato a legittimare: avete firmato il Protocollo Figc, ora si gioca con il protocollo Figc. Ciò è giusto nella maggior parte dei casi: anzi, nella loro totalità, salvo i casi dove interviene qualcosa di più importante rispetto ad una partita di calcio: la salvaguardia del diritto alla salute.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Sentenza Juve-Napoli De Laurentiis
Aurelio De Laurentiis (GettyImages)

Il diritto alla salute è prioritario

Non è fatta giustizia per il Napoli, non è fatta giustizia per il calcio: è fatta giustizia perché il mondo che sta lottando contro il Covid ed era sbagliato mettere il calcio sopra la battaglia alla pandemia.

Il giudice Sandulli ed il suo collegio avevano le loro ragioni, quelle di preservazione dello status quo del football nostrano. Dal loro punto di vista, non sono stati commessi errori nell’irrogazione della sentenza. Il Collegio di Garanzia dello Sport deve prevedere altro: perché lo sport è salute e la salute va preservata anche attraverso lo sport.

LEGGI ANCHE >>> Il Napoli esulta: accolto ricorso, con la Juve si gioca e via il -1

Resta da capire quando si giocherà Juventus-Napoli: gli slot restano pochi, forse addirittura un paio. L’importante, però, è che siano stati preservati i valori, che sia stata restituita la dignità al Napoli di squadra che ha rispettato i principi della regolarità e di lealtà sportiva. Ed ora, parli il campo.