Milan-Torino, forte indizio per il mercato rossonero da Giampaolo

meite milan
Meité (Getty Images)

Meite del Torino non va neppure in panchina e alimenta le voci di un interesse del Milan sul suo conto: sarà lui il nuovo centrocampista rossonero? 

Il primo rinforzo di gennaio per il Milan potrebbe essere Meite, del Torino. L’indizio arriva proprio dal match di “San Siro”, dove il 26enne, prima convocato da Giampaolo, non ha poi trovato spazio neppure in panchina. Già nei giorni passati si era parlato di un interesse di Maldini e Massara per il granata.

Quella dell’ivoriano, inutile negarlo, sarebbe un’operazione low cost, con 1 milione di Euro di prestito e riscatto fissato intorno ai 10. Qualora si concretizzasse questa operazione, il Milan potrebbe risparmiare l’intero tesoretto a disposizione per il mercato invernale e utilizzarlo per l’acquisto del difensore. 

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Meite convocato ma neppure in panchina, indizio di mercato per il Milan?
Meite convocato ma neppure in panchina, indizio di mercato per il Milan? (Getty Images)

Giampaolo scarica Meite: prima lo convoca e poi non lo porta neppure il panchina. Il Milan in agguato

Nel pacchetto arretrato il nome che interessa maggiormente al Milan è ormai noto: si tratta di Mohamed Simakan per il quale dovrebbero bastare 15 milioni di Euro. Dopo che la trattativa per Kouadio Koné è sfumata, per la zona nevralgica del campo Meite è ormai il profilo che attira di più e i bassi costi non sono una variabile da trascurare.

LEGGI ANCHE >>> Il Milan vuole regalare Meité a Pioli

Una volta che i rossoneri avranno sistemato difesa e centrocampo, non è da escludere la possibilità che venga regalato un vice Ibrahimovic a Pioli. Tutto dipenderà dalle condizioni dello svedese, tornato a disposizione del tecnico proprio nella partita contro i granata.