Cessione Inter, ora il fondo BC Partners fa sul serio

Steven Zhang
Steven Zhang - GettyImages

Ennesimo episodio della telenovela riguardo la cessione dell’Inter da parte di Suning, stavolta lo step è stato effettuato dalla parte acquirente. 

In casa Inter si potrebbe concretizzare un cambiamento considerevole nel corso della prossime settimane. Se ne parla già da qualche settimana, ma nelle ultime ore le voci si sono fatte sempre più insistenti, e soprattutto hanno trovato conferma nelle parole dei diretti interessati.

Ad aver chiarito che la cessione di Suning è più che una mera ipotesi, ci ha pensato Beppe Marotta. Cosi le sue parole a ridosso della sfida contro la Fiorentina. “La proprietà sta valutando questa opportunità nell’interesse dell’Inter e nel rispetto del suo blasone. La decisione va compiuta sia in funzione del presente sia del futuro”, le parole del dirigente nerazzurro.

Insomma, l’Inter potrebbe presto cambiare proprietà, dando cosi uno scossone a tutto l’ambiente che aveva ormai fatto l’abitudine al volo di Steven Zhang come presidente del club. Qualcosa sta cambiando, e arrivano i primi passi anche dai potenziali acquirenti.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Inter, Suning pronta a cedere: spunta un altro segnale

Un’altra notizia importante va ad inserirsi come ennesimo tassello all’interno del complicato puzzle che al momento compone l’ambiente Inter. Secondo quanto riportato da Il Sole 24 Ore, infatti, il fondo di private equity Bc Partners – che sta appunto trattando l’acquisto di una larga fetta dell’Inter – ha avviato l’analisi sulla situazione economica (due “diligence”) e finanziaria del club nerazzurro.

LEGGI ANCHE >>> La Juventus non molla Scamacca, la conferma di Paratici

Un passo, quest’ultimo, estremamente importante e del quale la parte acquirente necessità per capire lo stato dell’arte e in che modo possa evolversi la trattativa con l’altra controparte. Questo, però, sarà un processo molto complesso e che necessiterà evidentemente di qualche settimana.