Napoli, tutti a pranzo per il patto Supercoppa: offre Bakayoko

Bakayoko Napoli
Tiemoue Bakayoko (Getty Images)

Il Napoli oggi non si è allenato, dopo la vittoria contro l’Empoli in Coppa Italia ha scelto il rito insolito d’incontrarsi a pranzo.

Ieri mattina Gattuso, memore anche del percorso che ha portato alla Coppa Italia vinta a giugno, ha scelto di compattare tutti organizzando un pranzo per dimenticare le critiche e stringere il patto Supercoppa.

Gli azzurri hanno iniziato il 2021 con tre vittorie tra campionato e Coppa Italia e la sconfitta deludente contro lo Spezia, lo stesso Gattuso ha sottolineato che la squadra ha avuto un’involuzione dalla sfida contro l’Inter ad oggi. Il recupero degli assenti, il lavoro sull’equilibrio in campo e la compattezza del gruppo sono i requisiti per dribblare le difficoltà e andare a caccia della Supercoppa.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Il “pegno” di Bakayoko dopo il gol di Udine

Gattuso ha vissuto da calciatore in gruppi vincenti e il rito delle cene l’ha accompagnato spesso durante il suo percorso. Il blitz al ristorante “Masseria Guida” di Ercolano, in cui il Napoli è stato accolto con i fuochi d’artificio, nasce nel vissuto del campione del mondo che ha avvertito la necessità di dare un giorno di riposo, rasserenare gli animi e soprattutto stare insieme.

C’è poi anche un “pegno” nel pranzo del Napoli, ha offerto Bakayoko, un’idea nata dopo il gol di Udine che ha dato i tre punti agli azzurri in un momento complicato, dopo la vittoria contro lo Spezia.

LEGGI ANCHE >>> Bakayoko salva il Napoli al 90′, vincono anche Lazio e Verona

Tutti a tavola per il patto Supercoppa, squadra, dirigenti, staff medico e tecnico. C’era anche Milik, fuori lista sia in campionato che in Europa League, Gattuso predica unità e cosa c’è di meglio di un pranzo in zona gialla.