Cassano, che bordate alla sua ex squadra: ecco con chi ce l’ha

Cassano Marotta Conte Eriksen
Antonio Conte pensieroso (GettyImages)

Antonio Cassano conferma su Bobo Tv di non avere peli sulla lingua: barese dissacrante su Marotta e Conte per la gestione di Eriksen 

Antonio Cassano non è mai stato il tipo che le ha mandato a dire dunque non sorprendono le sue analisi forti su “Bobo Tv”, il canale Youtube di Christian Vieri sul quale si trova spesso a discutere di calcio insieme ad altri ex calciatori dal passato illustre.

Il barese nell’ultima diretta ha accusato Marotta e Conte per il flop Eriksen. Il centrocampista danese da un anno si è trasferito in Italia ma all’Inter non si è mai integrato. Neppure il suo minutaggio in campo è mai decollato e così a un anno di distanza dal suo arrivo, con tanti proclami, si parla già di un suo addio.

L’ex centrocampista del Tottenham dovessero restare invariate le cose lascerà quasi certamente l’Italia. Più probabilmente in estate. Anche se il succulento ingaggio crea qualche difficoltà. 7.5 milioni di euro netti a stagione non rappresentato certo una cifra alla portata di tutti.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Cassano Marotta Conte Eriksen
Eriksen (GettyImages)

Inter, “Bobo Tv”: che bordate di Cassano a Marotta e Conte per la gestione di Eriksen

Antonio Cassano ha quindi attaccato il dg Beppe Marotta. “Chi ha preso Eriksen all’Inter? Beppe Marotta, si assumesse allora le responsabilità del fallimento”, ha detto FantAntonio a “Bobo Tv”.

Non solo Marotta nel mirino della sua critica, condivisa peraltro da diversi tifosi nerazzurri sui social. L’altro destinatario delle parole di Antonio Cassano è Conte. Così il barese sul tecnico leccese: “Alcuni allenatori si prendono gioco dei bravi ragazzi. Se fosse capitato a me di essere messo dentro puntualmente a fine partita non so cosa sarebbe successo. Eriksen è un professionista esemplare e un uomo serio”.

LEGGI ANCHE >>> Inter, mercato stoppato: ribaltone Eriksen

E poi l’ultimo affondo: “Chiunque lo avrebbe voluto nella sua squadra. Siamo sicuri che Conte sia un grande allenatore? Sta ora tentando di aggiungere un’altra motivazione al fatto che non lo faccia giocare? Per sostenere che non gioca bene in qualunque posizione venga impiegato…”, le perplessità di Antonio Cassano.