Insigne e i rigori, l’assurda maledizione con la Juventus

Insigne rigori Juventus
L'errore dal dischetto di Lorenzo Insigne (GettyImages)

Tre dei quattro rigori falliti da Lorenzo Insigne nella sua carriera da professionista si sono registrati contro la Juventus, una maledizione

Lorenzo Insigne ancora una volta si è fatto ipnotizzare dalla Juventus dagli undici metri. Le lacrime amare del capitano del Napoli sono state forse dettate anche dal senso di impotenza che è tornato a colpirlo nei confronti dei bianconeri.

Tre dei quattro errori dal dischetto da professionista sono arrivati contro la Juventus. Insigne ha trasformato 22 calci di rigore su 26. Una maledizione vera e propria.

Il primo errore del capitano partenopeo risale al partita di campionato della stagione di serie A 2014-2015. Il Napoli, ricorda Fanpage, perse poi quella gara per 3-1.

Il 3 marzo 2019, Insigne fallì anche l’occasione avuta in Napoli-Juventus terminata 1-2. Il rigore, a pochi minuti dalla fine, sarebbe potuto valere il pareggio.

E l’ultimo, questa sera, è storia recente.

Al di là di questi 3 errori, Insigne è stato impreciso dagli undici metri in una sola circostanza, a ottobre 2016. Complice quel penalty fallito, il Besiktas tornò in Turchia con una vittoria per 2-3.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Insigne rigori Juventus
Gennaro Gattuso (GettyImages)

Napoli, Insigne e i rigori maledetti con la Juventus: contagiato pure Gattuso

Nel match di questa sera, l’allenatore del Napoli Gennaro Gattuso ha perso la grande occasione per diventare una sorta di bestia nera della Juventus. Il tecnico calabrese sarebbe potuto diventare il secondo ad aver battuto i bianconeri in tre finali di tre competizioni differenti. La curiosità è stata tirata fuori dal giornalista Giuseppe Pastore, sempre attento a scovare notizie sfiziose.

Gattuso durante il suo passato da calciatore ha battuto la Juventus nella finale di Champions League della stagione 2002-2003. Il Milan di Carlo Ancelotti si impose dal dischetto contro i bianconeri di Marcello Lippi dopo lo 0-0 maturato al termine dei tempi supplementari. In quella circostanza, la Juventus fallì 3 dei 5 penalty decisivi con Trezeguet, Zalayeta e Montero.

L’altra finale vinta dal tecnico del Napoli è arrivata proprio sulla panchina dei partenopei nella passata edizione della Coppa Italia. In entrambe le circostanze, curiosamente, Gattuso si è imposto ai calci di rigore. A giugno dell’anno scorso, il calabrese si è ripetuto nella coppa nazionale. Anche in quel caso, la partita è terminata 0-0 e sono stati decisivi i tiri dagli undici metri per determinare la squadra vincitrice. Fatali in quel caso per la Juventus sono stati gli errori di Dybala e Danilo.

LEGGI ANCHE >>> Insigne shock, i compagni di squadra lo perdonano: “Può succedere, è un campione”

Gattuso, con la sconfitta di oggi, ha mancato l’aggancio a Fernando Couto. Il giornalista Giuseppe Pastore, infatti, ha fatto notare che l’ex difensore è stato l’unico ad aver battuto la Juventus in tre competizioni differenti. SI è imposto nella Coppa Uefa del 1995, nella Supercoppa Italiana del 1998 e nella finale di Coppa Italia del 2004.