L’ultimo tentativo della Juventus: incontro per l’attaccante

Fabio Paratici sorride
Fabio Paratici (Getty Images)

La Juventus non ha chiuso definitivamente le speranze di mettere le mani su un attaccante: meno di ventiquattro ore per il verdetto finale

Ci prova ancora la Juventus che ancora non ha perso completamente le speranze di arrivare ad un attaccante. Poco più di dodici ore al gong del calciomercato invernale e Paratici ha sempre un nome in testa: Gianluca Scamacca. Per questo, riferisce TuttoSport, ieri ha incontrato fino a notte fonda Giovanni Carnevali, amministratore delegato del Sassuolo. Si cerca di trovare un compromesso tra due posizione che da inizio mercato non si sono mai avvicinate.

La Juventus non vuole alcun obbligo di riscatto, formula che invece è l’unica presa in considerazione dai neroverdi. Trattativa destinata a saltare quindi? Non proprio perché i rapporti tra i due club sono solidi e perché nelle ultime ore di mercato la sorpresa è sempre dietro l’angolo.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Scamacca a contrasto con Bonaventura
Gianluca Scamacca (Getty Images)

Juventus, Scamacca: obbligo legato alle presenze?

Per Scamacca resiste anche l’interesse del Parma che però non si è ancora avvicinato ai 22 milioni di euro fissati dal Sassuolo come cifra complessiva dell’operazione e l’ipotesi ducale non piacerebbe al Genoa. La Juventus intanto continua a cercare la formula giusta per accontentare tutti e un’idea sta prendendo piede.

LEGGI ANCHE >>> Juventus, sacrificare un big per arrivare a Dembélé: gli scenari

Prestito con diritto di riscatto che diventa obbligo a determinate condizioni. Si pensa ad un numero di presenze dell’attaccante in bianconero e la formula potrebbe avere il via libera degli emiliani. Stamattina nuovi contatti per vedere se ci sarà l’accelerazione definitiva. Ultima chiamata per Scamacca alla Juventus: in caso di fumata nera, l’attaccante potrebbe restare al Genoa o tornare al Sassuolo.