La squadra che ha speso più di tutti senza acquistare nessun rinforzo

Logo Juventus
Logo Juventus (Getty Images)

Si è chiusa la sessione invernale di calciomercato con pochi affari conclusi: ma c’è chi ha speso più di tutti senza prendere nessun rinforzo

Una sessione di mercato ad impatto zero. Dal Milan all’Inter, dal Napoli al Sassuolo, poche le società che hanno visto il segno meno nella differenza delle spese tra acquisti e cessioni a gennaio 2021. Una scelta obbligata in un periodo economico particolarmente difficile per tutti i club, non soltanto italiani. Poche le squadre che hanno fatto acquisti mettendoci subito dei soldi: lo ha fatto il Parma che ha speso 15 milioni per rifare la squadra e consentire a D’Aversa di puntare alla salvezza.

Ma i ducali sono stati sicuramente la società più attiva, ma non quella che ha speso di più nella sessione invernale della campagna di trasferimenti. C’è una società che è riuscita a spendere più di tutti senza però regalare al proprio allenatore nessun rinforzo: la Juventus.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Rovella e Portanova in azione
Rovella e Portanova (Getty Images)

Calciomercato, la Juventus ha speso più di tutti (senza acquistare nessuno per Pirlo)

La Juventus ha perfezionato nella sessione di mercato appena conclusa diverse operazioni per prospetti futuri (da Dabo a Akè), prendendo poi dal Genoa Rovella. Il centrocampista è stato pagato 18 milioni di euro (con i bonus di potrebbe arrivare fino a 38 milioni) nonostante fosse in scadenza a giugno. In rossoblù sono finiti Portanova e Petrelli.

LEGGI ANCHE >>> L’attaccante che può ancora arrivare alla Juventus

Un’operazione più di bilancio che tecnica (Rovella resterà fino a giugno 2022 al Genoa) ma che rende di fatto la Juventus la società che ha speso di più (e non consideriamo i bonus) in questa finestra di mercato. Pirlo però avrà sempre la stessa rosa a disposizione. Basterà per vincere ancora?