Affare per l’Inter, ufficiale la seconda cessione definitiva

Antonio Conte preoccupato
Conte (Getty Images)

L’Inter, dopo Candreva, può godere i proventi della cessione definitiva anche di Matteo Politano: 19 milioni per i nerazzurri

In un momento di difficoltà economiche, arrivano buone notizie sul fronte bilancio per l’Inter. Sono i riscatti che diventano obbligatori di Candreva e Matteo Politano. Oltre al centrocampista della Sampdoria, il cui riscatto obbligatorio da parte del club blucerchiato si è attivato ieri, anche l’esterno offensivo del Napoli dirà addio definitivamente alla società nerazzurra.

A dirlo, al di là degli accordi tra i club, è quanto inserito nel bilancio del 30 giugno 2020 della società lombarda: il riscatto di Politano scattava obbligatoriamente alla prima presenza del calciatore dopo il 1° febbraio 2020 o al primo punto conquistato dal Napoli.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Politano e Mertens festeggiano dopo un gol
Politano e Mertens (Getty Images)

Inter, 19 milioni da Politano | Riscattato Darmian

Scattata la condizioni per l’obbligo, il Napoli dovrà versare 19 milioni nelle casse dell’Inter che vanno ad aggiungersi ai 2,5 milioni che la Sampdoria sborserà per Candreva. Una doppia operazione in entrata già prevista e che porterà ad una plusvalenza di circa 5,5 milioni di euro.

LEGGI ANCHE >>> La Covisoc tiene d’occhio i conti dell’Inter: servono garanzie immediate

In contemporanea è scattato anche il riscatto obbligatorio di Matteo Darmian dal Parma. Anche in questo caso l’accordo prevedeva l’acquisto definitivo da parte dell’Inter al primo punto conquistato dopo il 1° febbraio 2021 e quindi vincendo contro la Fiorentina l’opzione si è attivata. L’affare prevede una spesa complessiva di 2,5 milioni di euro.