Napoli-Juve, gli azzurri chiedono un altro rigore e un’espulsione

Koulibaly e Chiellini in azione
Napoli-Juve (GettyImages)

C’è polemica in campo durante Napoli-Juventus. Gli azzurri si lamentano per un altro calcio di rigore non dato  oltre a quello firmato da Lorenzo Insigne per il vantaggio azzurro. 

Si sta giocando in questi minuti Napoli-Juventus, con la squadra azzurra che proprio in questi minuti è passata in vantaggio. Dal dischetto ci ha pensato Lorenzo Insigne a sbloccare la partita, con un rigore assegnato agli azzurri dopo un braccio largo di Chiellini su Rrahmani segnalato dal Var.

Per la Juventus una strada che si è messa cosi in salita, con gli azzurri che ovviamente adesso possono gestire con un gol di vantaggio, e non è poco quando si è ancora alla mezzora del primo tempo. Tanti i problemi e gli infortuni per Gattuso, con il portiere Ospina ultimo infortunato (problemi all’inguine nel riscaldamento) di una lunga lista che ha ovviamente messo in difficoltà la compagine azzurra.

E cosi è arrivato il calcio di rigore che ha concesso agli azzurri di sfruttare l’occasione e portarsi in vantaggio con Insigne. Un rigore che poteva arrivare anche qualche minuto prima, e che ha riguardato un altro episodio che ha visto protagonista ancora Chiellini.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Napoli-Juve, c’era un altro rigore

Pochi minuti prima, infatti, ancora Chiellini si è reso protagonista di un braccio largo nel pieno dell’area di rigore bianconera. L’arbitro ha giudicato l’episodio in maniera regolare, ritenendo il braccio non attaccato al corpo. Rivedendo le immagini, però, appare solare proprio il volume creato dal corpo del difensore bianconero con il tocco di braccio, l’aspetto sottolineato da tanti tifosi anche sui social.

LEGGI ANCHE >>> La Juventus sfida il Real Madrid per due difensori

Nemmeno il Var, in questo caso, ha ravvisato il tocco, creando cosi grandi polemiche sui social. Tanti, infatti, i supporters che ne stanno parlando su Twitter lamentandosi anche del fatto di non aver visto poi il secondo giallo per Giorgio Chiellini, protagonista di un duro intervento su Osimhen che per gli azzurri avrebbe meritato la doppia ammonizione, e dunque il rosso.